L'assessore Mar ha presentato l'edizione 2017 dell'Annuario del Turismo

L'assessore Mar alla presentazione dell'Annuario del Turismo
 

L'assessore Mar ha presentato l'edizione 2017 dell'Annuario del Turismo

12/10/2018

Aumento delle presenze e dei pernottamenti, ma anche risultati positivi per quanto riguarda le visite alle istituzioni culturali cittadine, specie in bassa stagione. Sono questi i due elementi principali che spiccano dalla settima edizione dell'Annuario del Turismo, la pubblicazione promossa dal Comune di Venezia che sintetizza in un unico documento tutti i dati che riguardano i flussi turistici nel territorio comunale e metropolitano, in questo caso riguardanti il 2017. "L'anno scorso possiamo considerarlo come quello 'perfetto', o meglio irripetibile - ha commentato l'assessore al Turismo, Paola Mar, che ha presentato l'annuario in conferenza stampa a Ca' Farsetti assieme al direttore del settore Sviluppo, Promozione della città e Tutela delle tradizioni Maurizio Carlin - Il turismo mondiale nel 2017 è cresciuto del 7% e il turismo nazionale del 6%, chiaramente ciò ha avuto il suo riscontro anche a Venezia. Gli arrivi si attestano al +8,4% e le presenze al +11,2%, con l'influenza anche della Biennale Arte, che ha attirato in laguna 615mila visitatori. C'è da sottolineare anche lo scenario che insisteva sull'intero Bacino del Mediterraneo. Il fatto però che aumentino le presenze in generale nei nostri musei e in quasi tutte le istituzioni culturali significa che il nostro lavoro di connessione tra turismo e cultura sta dando risultati".

Territorio comunale, dati generali

Nello specifico nel territorio comunale di Venezia nel 2017 si sono registrati 5.034.882 arrivi e 11.685.819 presenze. A segnare la performance migliore è il centro storico, che ha registrato un +9% in fatto di arrivi e un +11,6% in fatto di presenze (in termini assoluti sono stati rispettivamente 3.155.548 e 7.862.292). Il Lido di Venezia, invece, ha virato in negativo rispetto al 2016 dello 0,7% per quanto riguarda gli arrivi (184.753 contro 185.995) ma ha "recuperato" attraverso le presenze (+3,7%). In terraferma dati in linea con l'andamento generale (1.694.581 arrivi e 3.264.545 presenze, rispettivamente +8,4% e +11,5%).

"Amministrazione in prima linea"

"La nostra Amministrazione è in prima linea per migliorare la gestione dei flussi - ha continuato l'assessore Mar - abbiamo 42 azioni inserite nel Piano strategico di governance e ne abbiamo già portate a termine 17, implementandone altre 23. L'ultima misura in ordine di tempo è lo stop a ulteriori aperture di bar e ristoranti nella città storica. Siamo anche in fase di aggiudicazione della gestione della 'Smart control room' e indiremo la gara per il progetto 'contapersone'. Siamo anche nella cabina di regia regionale - ha sottolineato Mar - a questo proposito ringrazio l'assessore regionale al Turismo Caner per aver cambiato l'articolo 27 bis della legge 11/2013 sulle locazioni turistiche. Stiamo facendo fronte a un fenomeno in aumento a livello mondiale".

Città metropolitana

Il territorio metropolitano mantiene gli stessi trend di crescita, segnando un +8% in fatto di arrivi e un +7,6% in fatto di presenze. Al turismo culturale (che fa la parte del leone a livello numerico per quanto riguarda gli arrivi) cresce anche il mercato del settore balneare, che segna un +5,9% di presenze: sono state 24.688.663 le persone che hanno raggiunto le località costiere, a fronte di 3.933.405 arrivi (+6,6%). L'entroterra, invece, ha attirato 454.463 visitatori (+8,4%) e 805.728 presenze (+8,1%).

Mercato straniero e mercato italiano

Se in totale Venezia ha registrato un +8,4% in fatto di arrivi e +11,2% in fatto di presenze tra il 2017 e il 2016, a lievitare maggiormente è la componente del turismo straniero: +9% di arrivi e +12% di presenze. Percentuali inferiori, ma comunque degne di nota visto il -7,1% di presenze segnato nel 2015, per il mercato interno, che ha registrato rispettivamente +4,4% e +6,3%: "Ciò che si certifica è l'aumento sensibile dei flussi nei mesi considerati di bassa stagione - ha sottolineato l'assessore Mar - lo si riscontra anche nell'aumento di presenze nelle nostre istituzioni culturali". Ad aprile 2018, per esempio, le presenze mensili sono lievitate del 19,7%, così come a novembre (+18,1%). Concentrando l'attenzione sulle nazionalità dei turisti stranieri che raggiungono Venezia, a guidare la top 10 sono gli statunitensi (14,2% di arrivi sul totale), mentre recuperano posizioni i cinesi dopo il calo sensibile del 2016, attestandosi in quinta posizione dopo Usa, Regno Unito, Francia e Germania.

Strutture alberghiere e complementari

Nel 2017 il numero di alberghi è lievitato di 3 unità (406 contro 403, con aumento di 900 posti letto totali circa), ma a segnare un trend di crescita sensibilmente superiore è stato il numero di strutture complementari, passato dalle 3.706 del 2016 alle 6.005 del 2017: "Nel dato vengono comprese anche le locazioni turistiche, che risultano essere 4.437 - ha spiegato l'assessore Mar - Sul tema però abbiamo già intrapreso diverse azioni, tra cui una lettera inviata al Governo di concerto con le amministrazioni di Roma, Firenze, Napoli e Milano per chiedere di intervenire. Di più, intendiamo sensibilizzare lo Stato per l'ambito che interessa il Codice civile. E' un dato che emerge anche grazie all'attenzione che questa Amministrazione ha voluto concentrare sul settore".

Infrastrutture e servizi

In crescita i flussi che interessano le principali infrastrutture cittadine, di pari passo con il trend generale. Il Porto aumenta il numero di toccate dei traghetti (359 nel 2017) e segna 466 toccate di navi da crociera per un totale di 1.427.812 passeggeri. "I crocieristi costituiscono circa l'8% del numero di chi raggiunge in giornata Venezia - ha dichiarato l'assessore Mar - Quindi le crociere non sono il male della Città". In salute anche l'aeroporto Marco Polo (+7,8% di passeggeri con 10.371.380 presenze), che ha ospitato anche i voli del Canova di Treviso nel periodo compreso tra il 4 e il 18 ottobre. A far la parte del leone sono stati i voli internazionali (+8,4%) rispetto a quelli interni (che comunque segnano un +3,6%). Per quanto riguarda i pass ztl degli autobus, nel giro di 5 anni sono aumentati del 41,3%, passando da 82.784 a 116.946. Tra il 2017 e il 2016 il trend è stato confermato, registrando una crescita del 13,7% (da 90.627 a 116.946).

Musei e istituzioni culturali

"Questo è uno dei settori che ci sta dando più soddisfazione - ha affermato Mar - I visitatori dei musei cittadini sono aumentati del 5,8%. In più se allarghiamo lo sguardo al quinquennio ci attestiamo su ottimi livelli, specie se teniamo in considerazione che nel 2014 ci fu una leggera decrescita. Ritengo importante - ha continuato - che ci sia stato un aumento delle visite alle nostre istituzioni culturali". Andando nel dettaglio, la Fondazione Musei Civici (mostre incluse) ha segnato un +6,7%, mentre i musei statali si sono attestati al +2,2%. "Palazzo Ducale ha migliorato la sua performance, mentre il Correr è rimasto stabile - ha sottolineato l'assessore - siamo molto soddisfatti del Museo del Vetro, mentre Ca' Pesaro ha beneficiato di un +14,5%. Ciò vuol dire che stanno crescendo tutti i musei, non solo il Ducale. Registriamo dei picchi soprattutto ad aprile e settembre, per questo ci siamo interfacciati con le scuole per fare in modo che le gite delle scolaresche non si focalizzino su questi due periodi". Per la prima volta sono stati resi noti anche i dati delle presenze sul campanile di San Marco, che nel 2017 ha accolto 742.665 persone, mentre chiese e musei ecclesiastici hanno registrato un +11,1%. In totale, per quanto riguarda la Fondazione Musei Civici, i visitatori dei musei sono stati 2.316.729 (+4,2%), mentre le mostre hanno attirato 147.664 persone (+71,6%).  

"EnjoyRespectVenezia e nuovo opuscolo"

"In questa Città c'è un progetto di governance che stiamo implementando un pezzo alla volta - ha concluso l'assessore Mar - Venezia si propone come un laboratorio di innovazione e di possibili soluzioni riguardo il turismo di massa. A breve, per esempio, presenteremo la nuove veste grafica della sezione del sito istituzionale del Comune sulla campagna 'EnjoyRespectVenezia' e abbiamo già messo a punto un opuscolo in inglese e italiano inserendo i suggerimenti sul giusto modo di visitare la Città".

 

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top