Torna dal 18 dicembre al Teatro Toniolo “Note Italiane”

Note italiane
 

Torna dal 18 dicembre al Teatro Toniolo “Note Italiane”

03/12/2018

Torna “Note italiane”, il progetto curato dal Settore Cultura del Comune di Venezia che, per la 22. edizione, porterà sul palcoscenico del Teatro Toniolo di Mestre alcuni tra i protagonisti della musica italiana. La rassegna è stata presentata questa mattina nel foyer del Toniolo con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini, il dirigente del Settore Cultura del Comune di Venezia, Michele Casarin, il presidente della “Dal Vivo Eventi”, Michele Foffano, che ha collaborato al progetto.

“Si parla spesso di cultura come di qualcosa di poco concreto – ha esordito l’assessore Venturini – ma stiamo invece dimostrando il contrario, proponendo tantissime occasioni di crescita e intrattenimento. In particolare voglio ricordare la volontà di avvicinare i giovani alla musica, attraverso le opportunità offerte dalla Hybrid Music in via Torino, come sala prove e come luogo di incontro e scambio tra artisti, case discografiche, esperti di musica; l’attenzione ai supporti multimediali presenti alla Vez; il rilancio del Parco di San Giuliano in tema di grandi festival estivi e, non per ultimo, l’attenzione che il Toniolo dedica alla musica con questa e altre proposte in cartellone di altissimo livello. Si tratta di un lavoro articolato che vuole mettere la musica e la cultura al centro dell’azione amministrativa, partendo da un’attenzione rivolta ai giovani, ma che si allarga ai cittadini di tutte le età e a tutti i generi musicali”.

La prima data annunciata è quella di martedì 18 dicembre con “Le luci della centrale elettrica” (il progetto artistico ideato nel 2007 dal cantautore veronese Vasco Brondi), con il tour di addio che celebra dieci anni di carriera. Al Teatro Toniolo, Brondi proporrà i brani che hanno imposto “Le luci” come una delle realtà più interessanti degli ultimi anni nei generi songwriting e alt-rock, alternati a letture e racconti. Ad accompagnarlo, Rodrigo D’Erasmo (violino), Andrea Faccioli (chitarre), Daniel Plentz e Anselmo Luisi (percussioni), Daniela Savoldi (violoncello), Gabriele Lazzarotti (basso) e Angelo Trabace (pianoforte).

Il 14 febbraio sarà la volta di Morgan, con un omaggio a Fabrizio De Andrè, a vent’anni dalla scomparsa: un tributo al poeta della canzone italiana attraverso un percorso ricercato in cui le note, i temi e i testi del cantautore genovese vengono rivisti con nuovi arrangiamenti e interpretazioni. Protagonista il 20 marzo sarà Enrico Nigiotti, cantautore e nuova promessa della musica italiana. Trentenne, con tre dischi all’attivo, Nigiotti ha radici blues, ereditate soprattutto dagli ascolti di Hendrix e Clapton, e trova nelle ballate la sua migliore espressione artistica. Il 3 aprile Manuel Agnelli presenta “An evening with Manuel Agnelli”, uno spettacolo che vedrà il musicista in una versione intima e molto confidenziale con il pubblico, accompagnato sul palco dal violinista, polistrumentista e arrangiatore, Rodrigo D'Erasmo.

Prevendite alla biglietteria del Teatro Toniolo, dalle ore 11 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30 (chiuso il lunedì); Circuiti Ticketone e Vivaticket (punti vendita e internet). Info su www.teatrotoniolo.info, telefono 041971666, email infocultura@comune.venezia.it

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top