La vicepresidente della Commissione Cultura Onisto all’inaugurazione della mostra “Francesco Morosini in guerra a Candia e in Morea”

Condividi
Comando guardia di finanza - sede della mostra
 

La vicepresidente della Commissione Cultura Onisto all’inaugurazione della mostra “Francesco Morosini in guerra a Candia e in Morea”

12/07/2019

Aprirà ufficialmente al pubblico sabato 13 luglio a Palazzo Corner Mocenigo, sede del Comando Regionale Veneto della Guardia di Finanza, la mostra “Francesco Morosini in guerra a Candia e in Morea”. L’inaugurazione dell’esposizione è avvenuta questo pomeriggio alla presenza, tra gli altri, del Comandante Interregionale dell’Italia Nord-Orientale della Guardia di Finanza, Bruno Buratti, del Comandante Regionale Veneto della Guardia di Finanza Giovanni Mainolfi, della Soprintendente alle belle arti Emanuela Carpani. All’appuntamento è intervenuta, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, la vicepresidente della Commissione Cultura Deborah Onisto. Presenti inoltre numerose autorità militari e cittadine e i rappresentanti delle istituzioni che hanno collaborato alla realizzazione dell'iniziativa.

Promosso nell’ambito degli eventi culturali in occasione delle celebrazioni per i 400 anni dalla nascita di Francesco Morosini, il percorso espositivo, distribuito su entrambi i piani nobili del palazzo Corner Mocenigo, propone dipinti, documenti, materiali cartografici, cimeli d’epoca e testimonianze, forniti dall’Archivio di Stato di Venezia, dal Museo Correr e dall’Università Ca’ Foscari.

Esposte, per la prima volta insieme, ventitré delle quarantotto tele restaurate per l’occasione che, originariamente collocate nel palazzo Morosini di Venezia, celebrano le imprese militari compiute da Francesco Morosini nel corso dei due principali conflitti della seconda metà del XVII secolo.

Suddiviso in sei sezioni, il ciclo pittorico (Immagini di guerra. La celebrazione di Francesco Morosini; La scienza della guerra. Il sapere dei capi militari; Galee e vascelli: la guerra sul mare; Battaglie e artiglierie; La città di Candia e le fortezze di Morea; Imprese memorabili. La conquista di Lepanto, Patrasso e Atene) conduce il visitatore sui luoghi del Mediterraneo che furono teatro degli scontri, presentandone le metodologie, gli strumenti e i materiali impiegati dall’apparato militare del tempo nelle operazioni di assedio, negli assalti alle fortezze e nella guerra navale.

Nel ringraziare le istituzioni culturali della città, che hanno dato vita a questo significativo percorso celebrativo, la consigliera Onisto ha avuto modo di sottolinare, a margine della presentazione, come “Francesco Morosini, Capitano generale da Mar per ben quattro volte, una vita spesa all’interno dell’istituzione militare a sperimentare nuove forme di organizzazione della flotta di guerra e nuove tecniche di combattimento, dopo l’onta della resa di Candia, sancì un nuovo e più efficace modo di fare la guerra per mare che lo portò meritatamente all’apice del successo e del potere. Un personaggio illuminato per il senso dello Stato e per quanto avesse a cuore il bene della comunità”.

La mostra,  realizzata con il sostegno della Fondazione di Venezia, del Museo Storico della Guardia di Finanza, della Fondazione Venetian Heritage Onlus e della Regione Veneto, sarà visitabile fino al 5 novembre, con visite gratuite e programmate nei fine settimana, nell’arco orario 10 – 18, con interruzione dalle ore 13.30 alle ore 14.30.

Al termine dell'inaugurazione il concerto dell’Orchestra di Fiati del Conservatorio di Musica “Nicola Sala” di Benevento alla Scuola Grande di San Rocco.

 

Venezia, 12 luglio 2019

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top