Dal 15 novembre al 13 dicembre all'Hybrid Music quattro incontri gratuiti per parlare di "Musica: da passione a professione"

immagine
 

Dal 15 novembre al 13 dicembre all'Hybrid Music quattro incontri gratuiti per parlare di "Musica: da passione a professione"

07/11/2018

Musica: da passione a professione, dentro e fuori il mercato musicale di oggi in Italia

Appuntamento dal 15 novembre al 13 dicembre all’Hybrid Music di Mestre.

Quatto incontri con manager, discografici e frontman alla scoperta della seconda arte, dietro le quinte tra nuove tecnologie e passioni senza tempo.

Un autunno di musica: raccontata, svelata, ripensata. Il nuovo spazio musicale Hybrid Music del settore cultura del Comune di Venezia, propone, una rassegna di quattro incontri per spiegare “come funziona la musica”. Attraverso la testimonianza di alcuni qualificati e noti professionisti del settore, il ciclo di approfondimenti pomeridiani, aperti gratuitamente al pubblico, sarà l’occasione per scoprire oltre alle singole vicende artistiche anche argomenti meno battuti: processi produttivi, politiche di marketing, diritto d’autore e retroscena dell’industria musicale italiana.

Dal manager Alessandro Ceccarelli fondatore dell’agenzia BPM e booking agent della storica Mescal di Ligabue al cantante degli Zen Circus Andrea Appino, dal frontman del Teatro degli Orrori, Pierpaolo Capovilla al bassista dei Tre Allegri Ragazzi Morti, nonchè fondatore della Tempesta Dischi, Enrico Molteni e ancora Andrea Sbaragli di “A Buzz Supreme”, Lucian Beierling di Soundreef, Giovanna Cacciola: dodici ospiti che hanno fatto del loro amore per le sette note un’esperienza di vita. Con “Musica: da passione a professione” i protagonisti del mercato musicale italiano racconteranno le loro esperienze e offriranno una personale lettura nell’evoluzione costante delle dinamiche del settore.

La rassegna, articolata in quattro giovedì, vuole rispondere alle tante domande di chi inizia a “lavorare con i suoni”. Trovare la propria strada, vivere di musica, capire la filiera del mercato, mettere efficacemente in vetrina la propria creatività, scoprire come funziona il diritto d'autore, curare la propria immagine tra talent show ed esibizioni live.

«Il nostro intento - spiega l’assessore alle Politiche Giovanili Simone Venturini - è quello di dare ai giovani una visione completa e testimonianze reali attorno al complesso mondo della musica al giorno d'oggi in Italia. Prendere spunto dalle esperienze dei singoli professionisti per proporre un quadro più ampio, una visione generale e consigli utili per chi desidera intraprendere un percorso professionale nel mondo della musica. Continua e cresce l'impegno del Comune di Venezia nei servizi destinati ai giovani veneziani, non solo attraverso spazi funzionali messi a disposizione, ma anche e soprattutto attraverso la proposta di nuovi e stimolanti contributi.»

Ogni appuntamento avrà un focus specifico.

Ecco il calendario degli incontri: giovedì 15 novembre – 17.30/19.30 Palcoscenico reale e virtuale. Strategie di promozione e management : l'immagine del musicista dal vivo e sui social network. Con Alessandro Ceccarelli (BPM), Enrico Molteni (La Tempesta Dischi) e Stefano Doro (Shyrec) giovedì 29 novembre – 17.30/19.30 Editoria e distribuzione digitale nel nuovo mercato della musica. Orientarsi nel mondo del diritto d'autore, dell'editoria musicale e della musica online per far fruttare la propria musica con consapevolezza. Con Lucian Beierling (Soundreef), Andrea Sbaragli (A Buzz Supreme), Alessio Radoccia (The Orchard Italy) giovedì 6 dicembre – 17.30/19.30 Musicisti a confronto. Scambio di esperienze e confronto sui diversi percorsi musicali possibili tra indipendenza, talent show e tounées internazionali Con Andrea Appino (The Zen Circus), Fernando Nuti (New Candys) e Andrea Biagioni giovedì 13 dicembre – 17.30/19.30 Vivere di musica. Il musicista/artista a 360°, perché nella musica non servono solo musicisti ma anche ideatori, scrittori e poeti Con Pierpaolo Capovilla (Teatro degli Orrori), Tommaso Mantelli (Captain Mantell), Giovanna Cacciola (Uzeda).

Gli incontri sono gratuiti e aperti alla cittadinanza, fino ad esaurimento dei posti si consiglia pertanto di confermare la partecipazione inviando nome e cognome via mail a hybridmusic@comune.venezia.it.

La prenotazione sarà mantenuta valida fino a 20 minuti prima dell'inizio dell'incontro.

Info: www.comune.venezia.it/content/hybrid-music

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top