Articolo di stampa sul sandolo dei vigili: una precisazione del Comando di Polizia Locale

sandolo vigili in rimessa
 

Articolo di stampa sul sandolo dei vigili: una precisazione del Comando di Polizia Locale

28/11/2018

A seguito dell’articolo apparso oggi sulla Nuova Venezia dal titolo: “Va a fondo il sandolo dei vigili, doveva servire contro il moto ondoso”, il Comando di Polizia Locale precisa quanto segue:

“Nelle prime ore del pomeriggio di domenica 25 novembre 2018 a causa delle avverse condizioni meteo e delle estreme condizioni di marea il sandolo in dotazione della Polizia Locale e ormeggiato temporaneamente in una cavana presso la sede del Servizio Navigazione nell’Isola del Tronchetto si è “picà” ed ha imbarcato acqua.

Si è provveduto nel giro di una decina di minuti all’immediato recupero dell’imbarcazione da parte dello stesso personale del Servizio di Navigazione che al momento del fatto era impegnato in servizi d’istituto fuori sede.

Si è provveduto allo svuotamento dell’acqua e al ripristino della navigabilità del mezzo che non ha avuto alcun danneggiamento né sono andati persi i pezzi di paiolato.

Il sandolo è stato, nella giornata di ieri, trasportato presso il deposito del Comune alle Terre Perse per il rimessaggio invernale e gli interventi di ordinaria manutenzione.

Si allegano le foto dell’intervento di recupero e il trasporto alle Terre Perse.

Contrariamente a quanto affermato dall’autore del servizio, nel periodo di operatività  dal 1° agosto al 6 settembre, l’imbarcazione ha prestato regolare servizio sia nei giorni feriali che in quelli festivi ed ha effettuato 38 operazioni di controllo della navigazione ed ha consentito la contestazione di 23 violazioni amministrative soprattutto in materia di trasporto nei rii interni più piccoli, (per esempio Sant’Agostin e San Polo) nonché a contestazioni di natura penale per la messa in pericolo della sicurezza della navigazione in Canal Grande.

Con la cattiva stagione il servizio in barca a remi è cessato e sarà ripristinato la prossima primavera quando si ricreeranno adeguate condizioni meteorologiche.

Ogni polemica sull’utilizzo di tale imbarcazione è pertanto destituita di fondamento e denota solo l’astio nei confronti della Polizia Locale da parte di soggetti che male sopportano i controlli e l’attività di repressione del moto ondoso”.

 

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top