Pubblicate le procedure per la quantificazione dei danni. Da lunedì 2 dicembre si possono inviare i moduli di contributo

Condividi
Danni acqua alta
 

Pubblicate le procedure per la quantificazione dei danni. Da lunedì 2 dicembre si possono inviare i moduli di contributo

28/11/2019

E' stata firmata oggi, 28 novembre, dal Commissario delegato all'emergenza per la Città di Venezia, Luigi Brugnaro, l'ordinanza che disciplina i criteri, le modalità e i termini per la presentazione delle domande per la ricognizione dei danni subiti e la concessione di contributi per l'immediato sostegno alla cittadinanza e alle imprese.

Con il provvedimento vengono, in particolare, approvati i bandi e i relativi moduli che da un lato privati e associazioni senza scopo di lucro dall'altro imprese ed enti potranno utilizzare per presentare la richiesta di contributo a partire da lunedì 2 dicembre 2019 e fino alle ore 13 del 20 dicembre 2019 esclusivamente attraverso il sistema online su www.commissariodelegato.venezia.it.

Negli avvisi allegati all'ordinanza sono espressamente indicati il campo di applicazione del provvedimento, i soggetti beneficiari, le tipologie di interventi e i danni ammissibili, la documentazione da presentare e i relativi termini, le modalità di erogazione e la titolarità del contributo.

"Prevediamo tempi più snelli per quanto riguarda le richieste di lettera C, quelle per l'immediato sostegno, che coinvolgeranno privati e imprese - ha spiegato il Commissario - il Governo ha previsto rimborsi totali di 5mila euro per i primi e di 20mila per le seconde. I danni più ingenti ricadranno invece in lettera E, per cui serviranno le relazioni dei periti con le asseverazioni. La prima fase scadrà il 20 dicembre, per la seconda invece prevediamo un termine entro il 28 febbraio 2020. A quel punto i totali saranno inviati a Roma per un apposito decreto del Governo. Sarà l'Esecutivo, infatti, a decidere, per quanto riguarda le rendicontazioni in lettera E, in che percentuale rifondere il danno. Invito tutti a prestare la massima cura nella preparazione dei documenti e nella compilazione dei moduli, per questo i fac-simile sono già stati pubblicati".

L'invio potrà avvenire direttamente accedendo al sito del Commissario delegato (i cittadini potranno loggarsi attraverso le proprie credenziali SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, o firmando la scansione della propria carta d'identità) oppure ci si potrà avvalere dei servizi dei CAF convenzionati e delle associazioni di categoria (elenco aggiornato https://www.commissariodelegato.venezia.it/sportelli-assistenza-compilazione-moduli-danni-acqua-alta-novembre-2019. In alternativa ci si potrà rivolgere anche agli operatori degli sportelli che sono stati appositamente costituiti in tutto il territorio comunale che riceveranno esclusivamente su appuntamento, prenotabile sul sito oppure telefonando allo 041041. Questi sportelli saranno a Ca' Farsetti, sede del Comune di Venezia, a Burano, Murano, Pellestrina, Lido, Piazzale Roma e a Mestre (nella sede dell'Urp di via Spalti).

Per agevolare i cittadini e contribuire a fare chiarezza sull'argomento, con una serie aggiornata di FAQ Domande e Risposte, c'è una specifica sezione del sito Internet realizzato su indicazione del Commissario delegato alla gestione degli eventi meteorologici che dal 12 al 19 novembre scorso hanno interessato il territorio comunale.

A disposizione di cittadini e imprese anche l'elenco dei documenti da raccogliere per facilitare la predisposizione della modulistica e i fac-simile dei modelli da completare poi online da lunedì 2 dicembre.

 

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top