Comune e rappresentanti dei lavoratori conciliano le cause pendenti: basta ricorsi per comportamento anti-sindacale, il contratto decentrato 2017 è definitivamente valido

Logo istituzionale
 

Comune e rappresentanti dei lavoratori conciliano le cause pendenti: basta ricorsi per comportamento anti-sindacale, il contratto decentrato 2017 è definitivamente valido

14/11/2018

Oggi, davanti al Giudice del Lavoro del Tribunale di Venezia il Comune e i Rappresentanti delle Organizzazioni sindacali hanno conciliato l'intero contenzioso in materia di presunto comportamento antisindacale che, negli ultimi due anni, aveva occupato le aule dei tribunali e attirato l'attenzione della stampa.

In particolare, i Sindacati hanno rinunciato ad impugnare la sentenza dello scorso luglio che ha riconosciuto le ragioni dell'Amministrazione, rigettando la denuncia di attività antisindacale ex articolo 28 L. 300/70 in relazione al contratto decentrato, firmato - fino ad ora - dalla sola FP Cisl, e al precedente atto unilaterale. Questo conferma la legittimità delle soluzioni trovate in sede di contrattazione e il buon operato dell’Amministrazione.

In contemporanea il Comune di Venezia ha rinunciato all'impugnazione della sentenza del luglio 2017 che aveva invalidato il contratto decentrato del maggio precedente. Un atto peraltro già superato dal successivo contratto di settembre 2017 oggi pienamente e definitivamente valido.

"L'accordo siglato – commenta l'Assessore al Personale Paolo Romor - è il frutto di una rinnovata stagione di contrattazione che, sia il Comune che le Organizzazioni sindacali, hanno saputo avviare e portare avanti sia per la parte normativa che per quella economica.

In questi mesi si è trovato l'accordo sulle voci legate al salario accessorio come la distribuzione della produttività improntata su criteri di merito e non a pioggia. In particolare si è raggiunta l’intesa, in alcuni casi con tutte le sigle, sui “progetti speciali” per i quali sono stati destinati 1,5 milioni di euro. Continua la trattativa sulla parte normativa, anche a seguito del rinnovo del contratto nazionale, nell'ambito della quale si sono già svolti 42 incontri.

Abbiamo dimostrato - conclude Romor - di voler superare le conflittualità e di aver cominciato a confrontarci sul merito delle questioni, liberi da posizioni precostituite. Oggi abbiamo vinto tutti".
 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top