Torna domenica la “Venicemarathon” giunta alla sua 32. edizione

Locandina dell'iniziativa
 

Torna domenica la “Venicemarathon” giunta alla sua 32. edizione

18/10/2017

“E' una manifestazione fantastica che mostra e fa conoscere il nostro territorio al mondo” Così ha definito la “Venicemarathon” l'assessore comunale Michele Zuin, intervenendo oggi alla conferenza stampa svoltasi a Palazzo Labia, per presentarne la 32a edizione, che si correrà domenica prossima, 22 ottobre.

“Da corridore – l'assessore parteciperà infatti alla 'Garmin 10K', che prenderà il via alle 8.35 da Parco San Giuliano – posso affermare che in Città c'è già fermento, con tantissime persone che si allenano. La Venicemarathon è davvero un'eccellenza, che si distingue dalle altre maratone per la peculiarità dei territori che attraversa e indubbiamente per l'arrivo a Venezia, che regala sempre un'emozione incredibile. Un grazie sentito dunque, anche a nome del sindaco Luigi Brugnaro, a tutti coloro che ne rendono possibile la realizzazione e in particolari ai tanti volontari”.

Alla presentazione, tenuta dal presidente del Venice Marathon Club, Piero Rosa Salva, sono intervenuti diversi rappresentanti istituzionali - tra cui l'assessore regionale allo Sport, Cristiano Corazzari, e i sindaci di Stra, Caterina Cacciavillani, e di Dolo, Alberto Polo - delle forze dell'ordine, che, oltre a garantire la sicurezza nel corso della manifestazione, parteciperanno fisicamente alla corsa; del mondo dello sport e degli sponsor. Da parte di tutti loro c'è stato un plauso per lo spirito di collaborazione, a tutti i livelli, che sta dietro all'organizzazione della maratona. “Mai come in questa occasione – ha detto ad esempio il sindaco di Stra – i comuni della Riviera del Brenta si sentono un tutt'uno, non solo tra loro, ma anche con Venezia.” “Il grande merito del Venice Marathon Club – ha aggiunto il primo cittadino di Dolo – sta nel lavoro svolto negli ultimi trent'anni, che ha fatto crescere il senso di appartenenza e collaborazione tra Comuni e realtà associative, i cui frutti vengono oggi raccolti dalla Città Metropolitana.” “E' anche grazie a questa manifestazione – ha continuato ancora l'assessore Corazzari – che il Veneto è diventata la seconda realtà sportiva d'Italia. Si tratta di un evento importantissimo per la promozione e il ritorno d'immagine, ma anche per l'indotto che genera”.

Entrando poi nel vivo della maratona, tra le peculiarità di quest'anno, Rosa Salva ha citato innanzi tutto il record dei numeri: parteciperanno oltre 13 mila persone (1/3 circa gli iscritti provenienti dal Veneto, 1/3 dal resto dell'Italia e 1/3 dall'estero), 7.700 delle quali alla 42K, che partirà da Stra alle 9.40, e 5.700 alla 10K, per giungere tutte al traguardo in Riva degli Schiavoni. “Si è comunque deciso di contingentare il numero – ha spiegato il presidente – sia per rispondere adeguatamente alle esigenze dei maratoneti, sia perché i territori che vengono attraversati sono delicati e vanno rispettati. Motivo questo per cui Venicemarathon aderisce alla campagna del Comune di Venezia #EnjoyRespectVenezia.”

Un'attenzione particolare verrà data poi al sociale, con il “Charity Program”, la raccolta fondi da destinare a progetti di solidarietà, e alla sensibilizzazione dell'opinione pubblica contro la violenza sulle donne, grazie al messaggio dell'atleta parolimpica, nonché madrina della Venicemarathon, Giusy Versace. La maratona sarà però anche dedicata a Claudio Zamengo, storico organizzatore della manifestazione, mancato lo scorso aprile.

Si rinnovano infine le collaborazioni con l'Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico settentrionale - il cui spazio corrisponde ai chilometri 38°-40° di percorrenza, spesso essenziali per le sorti della corsa – e con i Musei civici di Venezia, che, da giovedì 19 a lunedì 23 ottobre, offriranno agli atleti iscritti un accesso con biglietto ridotto alle proprie collezioni permanenti.

Per maggiori dettagli www.huaweivenicemarathon.it/it/venicemarathon

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top