Locazioni turistiche in appartamenti e abitazioni: dal 2018 imposta di soggiorno proporzionale

Turisti
 

Locazioni turistiche in appartamenti e abitazioni: dal 2018 imposta di soggiorno proporzionale

16/10/2017

 

La Giunta Comunale ha approvato nei giorni scorsi, su proposta dell’assessore al Bilancio Michele Zuin, la delibera che prevede la revisione delle tariffe dell’Imposta di soggiorno relativamente alle locazioni turistiche ex art. 27 bis L.R.V. 11/2013 (e UANC – unità ammobiliate non classificate).

Nello specifico si è stabilito che a partire dal 1° gennaio 2018 l'imposta di soggiorno per appartamenti e abitazioni (le cosiddette locazioni brevi) non sarà più di 1,5 euro fissa, ma sarà aumentata ad una quota variabile che va dai 2 ai 5 euro a seconda della classificazione dell’appartamento.

Dall’anno prossimo, quindi, questi immobili saranno raggruppati in tre categorie ad ognuna delle quali corrisponderà una tariffa. Nel primo gruppo saranno inseriti gli immobili di tipo signorile, le ville e i palazzi storici (categoria catastale A/1; A/8; A9) che saranno soggetti ad un’imposta di soggiorno a notte pari a 5 euro, nel secondo gruppo ci saranno quelli di tipo civile, gli immobili rurali, i villini e gli alloggi tipici (categoria catastale A/2; A/3;A/6;A/7;A/11) con una tariffa di 3 euro a notte e infine il terzo gruppo, quelli di tipo popolare e ultrapopolare con categoria catastale A/4; A/5 con una tariffa di 2 euro a notte. 

Venezia, 17/10/2017

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top