Venerdì il pomeriggio danzante di “Ocio che si balla” torna a Venezia

Vignetta di "Ocio ciò"
 

Venerdì il pomeriggio danzante di “Ocio che si balla” torna a Venezia

13/03/2017

Venerdì 17 marzo “Ocio che si balla” ritorna a Venezia: dalle ore 15 alle 18, alla Sala San Leonardo a Cannaregio, l' “one man one band” Gianni Gatto allieterà i partecipanti con musiche degli anni '60 - ‘70 - ‘80, mentre gli operatori progetto “Ocio Ciò” Anziani e Sicurezza del Comune di Venezia saranno a disposizione dei partecipanti per dare consigli su come prevenire truffe e furti e sulle pratiche da adottare per vivere in sicurezza.

Sarà insomma un'opportunità di socializzazione, svago e divertimento, ma anche per essere informati su cosa succede in città.

L’iniziativa, aperta a tutti e ad ingresso libero, è organizzata dalla Direzione Politiche Coesione Sociale, Osservatorio Politiche di Welfare, in collaborazione con la Municipalità di Venezia Murano Burano e con la Società di Mutuo Soccorso Carpentieri e Calafati, l’Associazione benefica Biri Biri e il supporto del gruppo Anziani di Cannaregio.

“Ocio che si balla” riprenderà poi al Palaplip di Carpenedo in via S.Dona 195 a Mestre, martedì 21 marzo, sempre dalle 15 alle 18.

Per informazioni: Comune di Venezia – Progetti per Una Città Sicura, tel. 041.2749658, e-mail: attivazione.risorse@comune.venezia.it.

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top