Marzo Donna 2017: due appuntamenti dedicati al tema “Cuore di donna” per la prevenzione del rischio cardiovascolare

Assessore Venturini alla conferenza sul cuore
 

Marzo Donna 2017: due appuntamenti dedicati al tema “Cuore di donna” per la prevenzione del rischio cardiovascolare

17/03/2017

Un approfondimento dedicato alla conoscenza e alla prevenzione specifica delle malattie cardiovascolari nelle donne, riassunto nello slogan “Tutto il cuore al femminile”. Si è svolto questo pomeriggio al teatro Mabilia, all'Antica Scuola dei Battuti, a Mestre, il primo dei due appuntamenti del progetto “Cuore di Donna”, l'iniziativa promossa dal Soroptimist Club di Venezia Mestre, in collaborazione con i medici dell'Unità Operativa di Cardiologia dell'Ospedale dell'Angelo di Mestre, con l'Associazione Amici del Cuore e con il patrocinio del Comune di Venezia.

L'iniziativa realizzata nell'ambito del ricco calendario di appuntamenti del Marzo Donna 2017 nasce dalla volontà di sensibilizzare la popolazione femminile sul tema della salute e dei corretti stili di vita, sull'importanza della prevenzione, per un invecchiamento sano e attivo, sul rischio rappresentato dalle malattie cardio-vascolari, che secondo i dati illustrati oggi, rappresentano nel 48,4% dei casi, la causa di morte delle donne contro il 23, 8% dei tumori.

A portare i saluti dell'Amministrazione comunale l'assessore alla coesione sociale con delega alla programmazione sanitaria Simone Venturini, che ha ringraziato gli organizzatori dell'iniziativa tra cui la presidente del Soroptimist Club provinciale Paola Bonetti, la presidente dell'associazione Amici del Cuore di Mestre , Marilena Maffei Lazzarini, la presidente del Centro servizi dell'Antica scuola dei Battuti Laura Besio, per l'ospitalità all'incontro, i cardiologi che hanno partecipato alla conferenza, tra cui il primario di Cardiologia dell'Ospedale dell'Angelo Fausto Rigo.

“Quello della prevenzione è un tema su cui l'Amministrazione lavora da tempo - ha sottolineato l'assessore Venturini – appuntamenti come questo sono molto importanti per accrescere la consapevolezza della cittadinanza . Siamo in un processo di grande ristrutturazione dell'intera macchina del sociale – ha detto inoltre Venturini – con l'obiettivo di dar vita a un rapporto sempre più collaborativo tra tutti i soggetti che operano nel territorio: l'Usl, le strutture sanitarie, le Ipab, le associazioni. Nel momento in cui le risorse sono poche e le emergenze sono sempre molte è fondamentale fare squadra, evitando doppioni e possibili dispersioni di energie”

Il progetto “Cuore di Donna” si articola in due fasi: dopo il pomeriggio formativo di oggi dedicata alle patologie cardiovascolari, alla loro individuazione, cura, prevenzione e all'analisi dei fattori di rischio seguirà una giornata dedicata allo screening cardiovasolare completo, rivolto alle donne tra i 45 e i 65 anni finalizzata alla consegna del profilo cardiovascolare personale, con l'etrocardiogramma.

 

Venezia, 17 marzo 2017

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top