L'assessore Venturini interviene al Congresso dei Poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa

Assessore Venturini interviene al convegno
 

L'assessore Venturini interviene al Congresso dei Poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa

09/03/2017

Ha preso il via oggi nel salone degli arazzi all'isola di San Giorgio a Venezia la riunione della Commissione Affari correnti del Congresso dei Poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa (CPLRE). Al centro dell'incontro, patrocinato dalla Città di Venezia, temi importanti come le migrazioni, la lotta al radicalismo, l’estremismo violento, l’occupazione giovanile. La Commissione per gli Affari correnti è infatti incaricata di studiare il ruolo degli Enti locali e regionali per quanto riguarda le grandi sfide della società, preparando i lavori su questioni quali la coesione sociale, l'istruzione, la cultura e lo sviluppo sostenibile dal punto di vista del Consiglio dei valori fondamentali dell'Europa. A portare i saluti del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, e dell'Amministrazione comunale è stato l'assessore alle Politiche giovanili Simone Venturini. Dando il benvenuto in città ai rappresentanti delle delegazioni straniere, l'assessore Venturini ha sottolineato come l'Amministrazione comunale stia cercando sempre più di offrire Venezia per incontri internazionali di rilievo, quale luogo capace di essere piattaforma per ospitare congressi, eventi, incontri con Stati ed autonomie locali. “Crediamo che Venezia, con la sua lunga storia di città di pace e diplomazia - ha sottolineato Venturini - possa ancora oggi essere proposta alle istituzioni come città attraverso la quale poter dialogare e poter stringere rapporti in Europa, nel Medio Oriente e nel resto del mondo”. “E' un piacere essere qui oggi conoscendo anche i temi che vi vedranno impegnati – ha aggiunto Venturini -, temi di attualità che vedono le autonomie locali, prima ancora a volte degli Stati membri, dover affrontare situazioni di difficoltà e di emergenza: immigrazione, occupazione giovanile, rapporto con le minoranze in Europa sono le grandi questioni al centro del dibattito dei prossimi anni, e riuscire a far sentire forte la voce delle autonomie locali alle Istituzioni nazionali ed europee è sicuramente un'urgenza che non possiamo più rimandare. Le autonomie locali trovano spesso soluzioni ai fenomeni prima delle nazioni e delle istituzioni comunitarie. E' quindi importante un dialogo forte per mettere insieme le esperienze e individuare le possibili soluzioni”.

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top