Assegnati a Venis Spa l'Agenda digitale metropolitana e parte dell'Asse 2 del PON Metro 2014-2020

Immagine del Pon Metro
 

Assegnati a Venis Spa l'Agenda digitale metropolitana e parte dell'Asse 2 del PON Metro 2014-2020

12/12/2016

Questa mattina la Giunta comunale ha approvato il testo della convenzione per l'affidamento a Venis Spa delle azioni dell'Asse 1 (Agenda digitale metropolitana) e di parte dell'Asse 2 del PON Metro (sistemi intelligenti di trasporto) del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020. Si tratta di interventi contenuti nel Piano Operativo approvato con la deliberazione di Giunta n. 181 dello scorso 29 giugno, per un totale complessivo di circa 13 milioni di euro attraverso alcuni specifici interventi con la relativa dotazione finanziaria.

Asse 1: agenda digitale metropolitana per 6.425.000,00 euro
Infrastruttura SIT integrata: realizzazione di una base infrastrutturale unica che permetta la gestione e la pubblicazione di tutte le informazioni su base territoriale
Lavori pubblici online: pubblicazione dei dati delle opere pubbliche e dei database delle manutenzioni (400 mila euro)
Edilizia on-line: gestione dematerializzata delle pratiche edilizie attraverso la digitalizzazione dell'intero processo amministrativo sia lato back-office che front-office
Occupazione dello spazio pubblico on-line: gestione online georiferita degli spazi pubblici (es. plateatici, occupazioni di suolo pubblico, arenili e spiagge, ecc.)
Piattaforma innovativa per la sicurezza urbana: estensione, potenziamento e integrazione con altri sistemi di monitoraggio e controllo del sistema di videosorveglianza del COT della Polizia Municipale per il controllo del territorio e la gestione delle segnalazioni alle forze dell'ordine
Applicazione mobile per le segnalazioni degli operatori: realizzazione di una app dedicata agli operatori ecologici, autisti autobus, funzionari del Comune e agenti della Polizia Municipale per segnalazioni precise e immediate di quanto succede
Piattaforma CzRM multicanale per l'erogazione di servizi dispositivi-transattivi (anche tramite identità digitale SPID, nodo dei pagamenti) e informativi per i cittadini/imprese, che integri tutti i canali dei servizi pubblici esistenti, inclusi quelli delle società controllate/partecipate (es. TPL, Utilities, Servizi idrici, ecc.), in un'ottica metropolitana
Cittadini in rete: predisposizione, nelle aree di digital divide e avendo particolare attenzione all'inclusione sociale, di hot spot wifi pubblici e gratuiti (> 30 mbps) funzionali alla diffusione capillare del servizio alla cittadinanza, anche con l'obiettivo di superare il digital divide culturale
Iris 2: sistema di comunicazione interattivo (push e pull) in modalità georiferita delle informazioni relative a lavori, blocchi stradali, manutenzioni, ecc.
Anagrafe unica delle prestazioni sociali: banca dati unica che integri tutte le prestazioni sociali erogate (comuni, partecipate, società pubbliche) - incluso il sistema casa - e che fornisca supporto nel monitoraggio e nella progettazione dei diversi servizi sociali. Il sistema sarà integrato con le banche dati dell'INPS per la verifica della capacità reddituale e dovrà riguardare l'integrazione di tutti i sistemi a supporto delle prestazioni sociali attuali (servizi sociali, casa, agevolazioni società servizi pubblici, ecc.)
Sportello unico prestazioni sociali: interfaccia online per la gestione dello sportello unico prestazioni sociali dell'Agenzia sociale per la Casa, quale punto d'accesso unico distribuito sul territorio a cui il cittadino/assistito deve fare riferimento per qualsiasi problema di natura sociale
Unica App mobile per l’offerta coordinata a visitatori, city users e cittadini residenti di servizi utili

Asse 2 - Sostenibilità dei servizi pubblici e della mobilità urbana con 6.500.000,00 euro
Smart control room: una Centrale intelligente di Controllo ovvero un sistema integrato per il controllo e la gestione della mobilità e della sicurezza
Smart parking: gestione dei parcheggi con identificazione degli spazi liberi, creazione di percorsi intelligenti, sistemi di pagamento via cellulare, controllo della sosta, delle ZTL e verifica delle targhe
Gestione dei flussi pedonali: monitoraggio dei flussi pedonali per la realizzazione di modelli predittivi delle presenze/flussi pedonali nella città storica per la gestione della mobilità terrestre e acquea

Così come indicato dall'Autorità di Gestione del Programma nazionale (Agenzia di Coesione Territoriale), la convenzione prevede che il Comune di Venezia, beneficiario dei fondi europei (FESR-FSE), possa avvalersi di un soggetto attuatore per realizzare alcuni interventi previsti a valere sul PON Metro. Venis Spa, l'in-house del Comune di Venezia per la realizzazione, sviluppo e conduzione tecnica del sistema informativo e della rete di telecomunicazioni, è stata individuata quale soggetto attuatore degli interventi del PON Metro 2014-2020 illustrati sopra.

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top