Il sindaco Brugnaro inaugura a Forte Marghera la mostra “Motocicletta – L'architettura della velocità”

Un momento dell'inaugurazione
 

Il sindaco Brugnaro inaugura a Forte Marghera la mostra “Motocicletta – L'architettura della velocità”

08/06/2018

    Dalle mitiche Mars A 20 del 1920 e Megola Touren del 1922 ai modelli più recenti apparsi sul mercato, come la Ducati Scrambler Icon e l'Harley Davidson Softail Slim; dalle moto protagoniste di tante edizioni della Parigi-Dakar e del mondiale piloti, agli scooters di tutti i giorni, come la Vespa Venice 2010 o il Ciao Piaggio del 1980. Tanti modelli, con diversa storia, dimensione, concezione di uso e di guida, ma con un denominatore comune: quello di essere nel loro campo, della meccanica o del design, delle vere e proprie opere d'arte.

    Questo e altro ancora presenta la mostra “Motocicletta – L'architettura della velocità”, inaugurata questo pomeriggio, a Forte Marghera, dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, accompagnato dalla direttrice della Fondazione Musei civici di Venezia, Gabriella Belli, e dal curatore dell'esposizione, Marco Riccardi.

    "Devo fare davvero i complimenti – ha sottolineato nel suo intervento il sindaco – a tutti coloro che hanno lavorato per questa mostra, che è un inno da una parte alla modernità, alla meccanica, alla scienza, e dall'altra alla ricerca comunque del bello, dell'innovazione, del design. La moto è tutto questo: è un simbolo di libertà, di flessibilità, di voglia di vivere. Il mio ricordo in questo momento non può non andare a Ivano Beggio, patron dell'Aprilia, recentemente scomparso, che tanto ha dato lustro al nostro territorio proprio in questo settore.”

    Presenti al simbolico taglio del nastro, tra gli altri, gli assessori comunali Simone Venturini e Giorgio D'Este, e il consigliere delegato del sindaco, Luca Battistella.

    La mostra, promossa dalla Fondazione Musei civici di Venezia, e divisa idealmente in sette “isole” ( “Scooter”, “Elettrico”, “Sportive”, “Heritage”, “In Africa, “Le moto fondamentali”, “Pezzi d'autore”, “Ardite e raffinate”) resterà aperta a Forte Marghera sino al 28 ottobre.

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top