La Giunta comunale stanzia 400 mila euro per il restauro degli edifici di culto

cartina luoghi di culto
 

La Giunta comunale stanzia 400 mila euro per il restauro degli edifici di culto

25/05/2018


La Giunta comunale ha approvato ieri, su proposta del Sindaco Luigi Brugnaro, una delibera che stabilisce gli indirizzi per gli interventi di restauro ad edifici di culto, anno 2018, a favore delle confessioni religiose organizzate ai sensi degli articoli 7 e 8 della Costituzione.

Venturini: "Dal 2016 quasi un milione di euro per le comunità religiose lievito prezioso di iniziative sociali, educative e culturali"

Un importo complessivo di 400 mila euro che verranno suddivisi su 21 edifici di culto che, grazie a questi fondi, potranno vedere eseguiti lavori che altrimenti non sarebbero potuti essere realizzati. Tutte le confessioni religiose, richiedenti contributo, sono state ammesse al riparto dei fondi, in proporzione al numero degli edifici di culto, ascrivibili alle singole confessioni e ai lavori di restauro necessari per ognuno di essi.

Nello specifico quest’anno sono stati approvati i seguenti lavori:

    •    Parrocchia S. Maria Immacolata di Lourdes – Via Piave Mestre (restauro e risanamento conservativo dell’organo)
    •    Parrocchia SS. Risurrezione – CITA Marghera (manutenzione copertura e sostituzione caldaia e lampade di emergenza)
    •    Parrocchia Gesù Lavoratore – Marghera (adeguamento normativo chiesa e oratorio)
    •    Parrocchia Corpus Domini – Via Gagliardi Bissuola (manutenzione canonica e impianto campane)
    •    Parrocchia S. Giovanni evangelista – Via Rielta Mestre (costruzione di rampe per superamento barriere architettoniche)
    •    Parrocchia S. Lorenzo Giustiniani – Mestre (restauro casa canonica)
    •    Parrocchia S. Giuseppe – Viale San Marco Mestre (rifacimento piazzale ingresso)
    •    Parrocchia S. Pietro Apostolo – Trivignano (restauro patronato)
    •    Parrocchia S. Andrea – Favaro (restauro patronato)
    •    Parrocchia S. Benedetto e S. Martino – Campalto (restauro patronato)
    •    Parrocchia S. Barbara – Chirignago (restauro patronato)
    •    Parrocchia SS. Natività di Maria – Dese (restauro patronato)
    •    Parrocchia S. Lucia – Trivignano (restauro patronato)
    •    Parrocchia Santi XII Apostoli – Cannaregio Venezia (impianto mobile di riscaldamento)
    •    Basilica S. Maria della Salute (verifica e adeguamento impianto elettrico)
    •    Parrocchia Ognissanti – Pellestrina (impianto di riscaldamento)
    •    Congregazione Mechitarista (intervento manutentivo Abbazia di S. Lazzaro in Isola)
    •    Palazzo Cavagnis - Chiesa Evangelica Valdese (messa in sicurezza soffitto decorato)
    •    Chiesa cristiana Avventista di Mestre (sostituzione serramenti)
    •    Sinagoga Levantina (restauro elementi in pietra e portali in legno)
    •    Chiesa Anglicana di St Georges – Venezia (manutenzione tetto)

“Questa delibera, così come quelle approvate per gli altri edifici di culto sia lo scorso anno che nel 2016 per importi complessivi di ulteriori 550mila euro, rappresenta un significativo investimento per la manutenzione dei luoghi di preghiera delle comunità religiose veneziane – commenta l’Assessore alle Politiche sociali Simone Venturini. Ciò a testimonianza della forte attenzione ed amicizia che lega la Città alle comunità cristiane e a quella ebraica veneziana. Parrocchie e comunità religiose – conclude Venturini – non esauriscono il loro lavoro nella dimensione confessionale ma sono lievito prezioso di iniziative sociali, educative e culturali che illuminano e innervano la nostra città”.

In particolare, la delibera approvata lo scorso anno destinava 200 mila euro per lavori in 15 edifici di culto: Basilica di S. Maria della Salute, la Parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio e quella di S. Francesco di Paola a Venezia, la Parrocchia di S. Lorenzo Martire e quella del Corpus Domini a Mestre, la Parrocchia di S. Pio X, quella di Gesù Lavoratore e quella di San Michele Arcangelo a Marghera, la Parrocchia di S. Maria Immacolata e S. Vigilio a Zelarino, la Parrocchia di Santa Maria Elisabetta al Lido e Santo Stefano Protomartire a Pellestrina. Per quanto riguarda gli altri edifici di culto sono stati interessati la Chiesa Cristiana Avventista di Mestre, la Chiesa Anglicana Saint Georges, Venezia, la Sinagoga italiana a Venezia, Palazzo Cavagnis a Venezia.
L’anno precedente infine sono stati stanziati 350 mila euro per lavori in 14 edifici di culto: Basilica di S. Maria della Salute, Santa Maria Gloriosa ai Frari, San Giacomo dall’Orio, SS. Giobbe profeta e Bernardino, Santa Maria Formosa a Venezia, S. Lucia Vergine Martire a Trivignano, San Pio X a Marghera, Corpus Domini a Mestre, SS. Benedetto abate e Martino Vescovo a Campalto, San Giorgio martire a Chirignago e la Parrocchia Ognissanti di Pellestrina. Per quanto riguarda gli altri edifici di culto sono stati interessati la Chiesa Cristiana Avventista di Mestre, Palazzo Cavagnis e la Sinagoga Tedesca a Venezia

 

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top