Venezia dà il via libera ai distributori elettrici

 

Venezia dà il via libera ai distributori elettrici

30/11/2017

La Giunta comunale, riunitasi ieri, ha esaminato, su proposta dell'assessore alla Mobilità Renato Boraso e di concerto con l'assessore all'Urbanistica Massimiliano De Martin, la proposta di deliberazione relativa alla Variante al Piano degli Interventi ai sensi dell'art. 18 della L.R. 11/2004 per la modifica dell'art. 61 "Viabilità e fasce di rispetto stradale" per la Terraferma.

"Con la variante in argomento - commenta l'assessore Boraso - che ora completerà il suo iter di approvazione con il passaggio in Municipalità e nelle commissioni competenti, la Giunta introdurrà, come prima città del Veneto, la possibilità che, nelle fasce di rispetto stradali, ovvero entro 35 metri dal sedime,  possa essere autorizzata la realizzazione di distributori sia elettrici che a fonti alternative. Un  significativo passo verso il futuro, ormai prossimo, dove il tema della sostenibilità ambientale passerà sempre più attraverso l’introduzione importante dei mezzi privati totalmente elettrici o alimentati ad idrogeno".

Nello specifico, la delibera introduce, all'articolo 61, oltre alla possibilità di creare aree attrezzate per la ricarica di veicoli elettrici o ad alimentazione alternativa nel rispetto delle specifiche norme di settore, di sicurezza, e a non meno di 300 metri di distanza da edifici residenziali con i relativi accessori per il soccorso immediato degli utenti della strada, anche la possibilità di consentire nelle zone "E" ed "F speciale - Bosco di Mestre", l'organizzazione di aree a parcheggio, unicamente in fregio alle strade statali e al di fuori dei centri abitati, da realizzare con superfici drenanti e alberature.

"Con questa variante - commenta il consigliere delagato all'innovazione e alla Smart City Luca Battistella - Venezia sarà la prima Città che potrà consentire agli operatori del settore di realizzare nel prossimo futuro distributori che puntino esclusivamente nell'ambito dell'innovazione tecnologica. Un ulteriore impegno di questa Amministrazione per fare della nostra Città una realtà capace di percorrere la strada della modernità e dell'avanguardia tecnologica".

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top