Sabato 14 ottobre in piazza Ferretto “Io non rischio”, campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di prevenzione

banner io non rischio
 

Sabato 14 ottobre in piazza Ferretto “Io non rischio”, campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di prevenzione

11/10/2017

Per il settimo anno consecutivo sabato 14 ottobre torna a Mestre, in Piazza Ferretto, la campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile “Io non rischio”.

Dalle ore 9.30 alle 18 i volontari di Protezione civile (gruppi comunali e associazioni), appositamente formati, saranno a disposizione della cittadinanza per illustrare il problema, distribuire materiale informativi, per spiegare come prevenire i danni delle alluvioni, maremoti e terremoti, affrontare meglio le situazioni di emergenza e contribuire a ridurre i rischi.

Promossa dal Dipartimento nazionale di protezione civile, con la collaborazione dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) e della Rete dei laboratori di ingegneria sismica (Reluis), la campagna si svolgerà contemporaneamente in 103 capoluoghi di provincia con il coinvolgimento di 750 associazioni. Nel territorio veneziano l'iniziativa vedrà la collaborazione di cinque organizzazioni locali di protezione civile e delle rispettive amministrazioni comunali: Mira, Mirano, Pianiga, Spinea e Venezia, che collaboreranno nell'allestimento dei gazebo e delle attività informative.

L'edizione 2017 di “Io non rischio” si arricchisce rispetto al passato di eventi legati alla conoscenza dei luoghi e dei rischi realmente presenti sul territorio, attraverso passeggiate urbane sulle tracce dei rischi, caccia al tesoro, eventi sportivi. In un’unica giornata di informazione e comunicazione, verrà quindi organizzato un evento trainante per diffondere buone pratiche di protezione civile e sensibilizzare i cittadini sul tema della prevenzione. Sabato, a Mestre, verrà proposta una caccia al tesoro a ripetizione con sei tappe, con partenza da piazza Ferretto e premio finale.

Venezia, 11 ottobre 2017

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top