Bagno in Canal Grande, atti osceni e resistenza a pubblico ufficiale: denunciato un cittadino britannico

Stazione Santa Lucia
 

Bagno in Canal Grande, atti osceni e resistenza a pubblico ufficiale: denunciato un cittadino britannico

31/08/2017

Si aggirava seminudo nel piazzale della stazione ferroviaria a Venezia, creando non poco scompiglio tra le persone presenti in stazione nonostante l'ora tarda, il 23enne cittadino britannico, residente nella zona di Manchester, che ieri notte è stato notato dalla pattuglia notturna della Polizia locale.

Dopo aver aggredito gli agenti interventi, l'uomo si è tuffato in acqua, dove è rimasto circa un quarto d'ora creando un evidente pericolo per la navigazione. Risalito a terra l'uomo ha iniziato a compiere atti osceni, a spintonare e sputare contro agli agenti, che sono però riusciti ad ammanettarlo. A questo punto è intervenuto il personale sanitario presente sul posto che ha dovuto somministrare all'uomo varie dosi di calmanti prima di poterlo ricoverare in ospedale sotto scorta e vigilanza della Polizia locale.

Salatissima la multa per l'uomo che è stato denunciato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e pericolo per la navigazione: in tutto dovrà pagare 10mila 400 euro per atti osceni in luogo pubblico e nuoto nei canali, in violazione del regolamento di Polizia urbana.

Venezia, 31 agosto 2017

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top