Coronavirus, da lunedì 16 marzo il servizio per ottenere Spid da casa via Webcam

Condividi
Il nuovo servizio
 

Coronavirus, da lunedì 16 marzo il servizio per ottenere Spid da casa via Webcam

14/03/2020

Visto l’evolversi della situazione epidemiologica legata all'emergenza Coronavirus, l'amministrazione comunale, con il supporto di Venis Spa, ha approntato un nuovo servizio da remoto di rilascio delle credenziali Spid senza la necessità di recarsi allo sportello che sarà attivo da lunedì 16 marzo. Si potrà accedere al nuovo servizio inviando una mail al seguente indirizzo: prenotaspid.venezia@venis.it

Spid, il Sistema pubblico di identità digitale, è la soluzione che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un'unica identità digitale (username e password), utilizzabile da tutti i dispositivi (computer, tablet e smartphone).

“Basterà avere a portata di mano carta di identità, tessera sanitaria, un indirizzo mail e il proprio telefonino - spiega il consigliere delegato alla Smart City, Luca Battistella - Poi con la webcam dello smartphone, del tablet o del pc ci sarà la connessione per verificare l'identità. Il progetto mira ad accompagnare il Comune di Venezia verso la transizione digitale - prosegue Battistella - Un obiettivo a cui abbiamo fortemente creduto perché avvicina i cittadini alla pubblica amministrazione, eliminando il concetto di centro e periferia. La tecnologia consente infatti di accedere ai servizi erogati senza la necessità di recarsi fisicamente allo sportello, azione ancora più necessaria nella gestione dell'emergenza da Coronavirus".

Il consigliere delegato all'innovazione ha poi aggiunto: "Con Spid si potrà avere accesso, per quanto riguarda il Comune di Venezia, a DIME, lo sportello per cittadini e imprese che attualmente offre 62 servizi attivi, che saranno 100 entro il 2020, come da indicazioni del sindaco Luigi Brugnaro. Gli ambiti spaziano dai certificati di anagrafe e stato civile al trasporto pubblico; dalle segnalazioni al pagamento di tasse, tributi e multe; dalla ricerca delle pratiche edilizie, all'iscrizione al servizio di allerta maree. Ma anche a livello nazionale l’identità digitale consente una molteplicità di possibilità, come ottenere l’Isee, accedere a tutti i servizi Inps, Inail, Aci, alle visure catastali, richiedere il reddito di cittadinanza, utilizzare i fondi del Bonus Cultura e 18 applicazioni social”.

L’iniziativa è messa in atto da Venis con la collaborazione dell’Identity Provider Tim-Trust Technologies, che ha avviato una campagna di comunicazione su web e social e garantito assistenza specialistica per l’avvio del servizio nel Comune di Venezia e per la video-identificazione online.

Qui il video che illustra il nuovo servizio.

Per maggiori informazioni:

https://www.venis.it/node/904

 

 
 
 

 

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top