Superamento limite PM10: raggiunto il livello di criticità 2

Traffico veicoli
 

Superamento limite PM10: raggiunto il livello di criticità 2

01/02/2017

L'Osservatorio Regionale della qualità dell'aria di Arpav ha reso noto che, nell'agglomerato del Comune di Venezia – che comprende i comuni di Marcon, Martellago, Mira, Quarto D'Altino, Scorzè, Spinea - il limite di concentrazione in atmosfera di 100 microgrammi/m3 del parametro PM10 (polveri sottili) è stato superato per il 3° giorno consecutivo, facendo scattare il livello di criticità 2. Questo nonostante la Pianura Padana sia stata interessata da lievi precipitazioni sparse, che hanno leggermente abbassato le concentrazioni in alcune stazioni di monitoraggio.

Raggiunto il livello di criticità 2 scattano a partire da domani giovedì 2 febbraio, le misure di contenimento di concentrazione degli inquinanti atmosferici fissate dalle ordinanze n. 665 del 12.10.2016 e n. 859 del 29.12.2016, che prevedono:
    •    il divieto, di utilizzare tutti gli impianti e apparecchi di riscaldamento civili alimentati a biomassa, almeno che non siano gli unici sistemi di riscaldamento presenti;
    •    il divieto di circolazione per i veicoli Euro 3 diesel, per 10 giorni, festivi compresi, ovvero fino a sabato 11 febbraio.

Restano chiaramente in vigore tutte le limitazioni già in atto in tema di impianti di riscaldamento e di circolazione dei veicoli (moto a due tempi Euro 0 e auto Euro 0 - 1 a benzina, Euro 1 ed Euro 2 diesel, senza filtro antiparticolato).

É confermato, infine, l'obbligo di spegnere i motori per gli autobus mentre stazionano al capolinea, per i veicoli merci durante le fasi di carico/scarico, per le auto in generale in attesa davanti ai semafori o ai passaggi a livello, e per i treni e/o le locomotive con motore a combustione nelle fase di sosta.

Restano valide tutte le deroghe attualmente vigenti.

Per una maggiore informazione, si allegano:
- la nota ARPAV
- l'ordinanza 665 del 12.10.2016
- l'ordinanza 859 del 29.12.2016
- schema riassuntivo

Per consultare gli aggiornamenti Arpav consulta questo link

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top