Polizia municipale: arrestato al Parco Albanese pusher che spacciava a minorenni. Appena rilasciato torna a spacciare e viene denunciato di nuovo

Operatori PM con cane antidroga
 

Polizia municipale: arrestato al Parco Albanese pusher che spacciava a minorenni. Appena rilasciato torna a spacciare e viene denunciato di nuovo

17/03/2017

Ieri pomeriggio una squadra del Servizio Sicurezza urbana della Polizia municipale di Venezia, aiutata dal fiuto di Kuma, uno dei cani antidroga del Corpo, ha arrestato uno spacciatore al parco Albanese di Mestre.

L'uomo, un cittadino nigeriano di 26 anni, regolarmente dimorante in Italia con permesso di soggiorno per motivi umanitari, era stato notato dagli operatori della Municipale, intorno alle 14, mentre confabulava con due giovani nella zona dello stagno. Uno dei due ragazzi aveva poi consegnato delle banconote al pusher ricevendone in cambio un involucro.

Dopo lo scambio i due acquirenti, entrambi sedicenni, sono stati fermati dagli agenti in via Motta e, su richiesta, hanno consegnato la marijuana (circa 7 grammi) appena comprata per la cifra di 70 euro. 

Lo spacciatore era già stato denunciato a piede libero all'Autorità Giudiziaria, sempre dalla Polizia Locale e sempre per il reato di spaccio solo sei giorni prima. 

I due giovani sono stati segnalati al Prefetto, previa convocazione dei genitori, come consumatori di sostanze stupefacenti, mentre lo spacciatore è stato arrestato. Dopo avere trascorso la notte nella camera di sicurezza della Polizia locale, l'uomo è stato condotto davanti al giudice monocratico per la convalida dell'arresto e poi rimesso in libertà con obbligo di firma sino al giorno di celebrazione del processo, che si terrà tra quindici giorni.

Appena rilasciato, l'uomo è tornato al Parco Albanese dove è stato nuovamente denunciato per spaccio a due ragazzi, questa volta appena quindicenni.

Le attività antidroga della Polizia locale nella zona del Parco Albanese rimarranno ai massimi livelli possibili a tempo indeterminato.

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top