L’assessore Simone Venturini a “Salute in tutte le Politiche” al Teatro Goldoni

L'assessore Simone Venturini alla premiazione dei bambini delle classi che hanno partecipato al progetto
 

L’assessore Simone Venturini a “Salute in tutte le Politiche” al Teatro Goldoni

16/05/2017
Promuovere la salute attraverso il coinvolgimento di tutti i cittadini, gli enti locali e le scuole con un occhio di riguardo alle nuove generazioni. Questo l’obiettivo di “Salute in tutte le Politche” svoltosi stamane al teatro “Goldoni”. Organizzato dalla Regione del Veneto e dall’Ufficio Scolastico Regionale, il convegno ha ruotato attorno al concetto che la salute si costruisce assieme, facilitando le scelte sane dei cittadini, e coinvolgendo tutti i settori che, con le loro specifiche politiche, interagiscono sui vari determinanti della salute. In considerazione del fatto che un buono stato di salute produce effetti benefici in tutti i settori e nell’intera comunità, e diventa essenziale per lo sviluppo economico e sociale della popolazione e per una migliore qualità della vita e delle relazioni sociali. Intervenendo al dibattito, l’assessore Simone Venturini ha affermato che “collaborare tra le varie realtà è cosa fondamentale, dal momento che di fatto ci rivolgiamo agli stessi utenti. Siano essi giovani, anziani, bambini o persone ammalate. E’ quindi nostro compito lavorare nella collaborazione al fine di dare le risposte più efficaci”. Nell’esprimere il gradimento del Comune per aver ospitato il convegno in città, Venturini ha esordito ringraziando il direttore del Dipartimento Prevenzione dell’ULSS 3 “Serenissima” Luca Sbrogiò, e ricordato lo sforzo dell’Amministrazione di intervenire attraverso tutte le realtà educative, i corpi intermedi, le associazioni, lo sport, il volontariato, la scuola e gli asili. “Dobbiamo fare squadra e un fronte unito, ha concluso l’assessore, per favorire certi stili di vita, ribadendo l’importanza della prevenzione, dell’alimentazione, dello sport e di tanti altri temi, rivolgendoci in primo luogo a coloro che avranno il compito di portare avanti questo paese e questa città ancora per tanti anni.” Nel corso della mattinata sono stati presentati otto brevi cartoni animati realizzati per “Raccontiamo la salute con 4 A”, progetto in cui otto classi selezionate del territorio hanno elaborato altrettante storie trasformate in cartoon, quale formidabile strumento per avvicinare adulti e bambini ai comportamenti corretti per tutelare la salute. Al progetto hanno partecipato 110 classi e sono state coinvolte 48 scuole primarie di ogni parte del Veneto, con il coinvolgimento di 1000 bambini in età tra i 6 e i 10 anni. Per il Comune di Venezia è stata selezionata la classe IV B della scuola “E. Toti” di Mestre, che si è cimentata sulla tematica “mensa scolastica o pranzo portato da casa?” Realizzando lo storyboard “Mangiare insieme è meglio”. Venezia, 16 maggio 2017

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top