Il Comune di Venezia tra le eccellenze dello “Smart city innovator of the year award” per il progetto del nuovo sito www.comune.venezia.it

cellulare
 

Il Comune di Venezia tra le eccellenze dello “Smart city innovator of the year award” per il progetto del nuovo sito www.comune.venezia.it

24/02/2017
Posto d'onore per il Comune di Venezia allo “Smart city innovator of the year award”, il riconoscimento che ogni anno premia la svolta più innovativa concentrandosi in particolare su come le città possono condividere beni o dati con altre città per migliorare la vita dei cittadini. Grazie al progetto presentato, relativo al nuovo sito del Comune di Venezia, Venezia è infatti stata inserita nella lista delle eccellenze e quindi finalista del premio. Fra pochi giorni si potrà sapere a chi sarà assegnato il 15 maggio a Nizza. Soddisfazione per il risultato raggiunto è stata espressa dal consigliere delegato del Sindaco per l'Innovazione e la Smart city, Luca Battistella, che ha proposto la candidatura della Città di Venezia alla Direzione del premio: “Sono convinto che questa sfida per il premio 'Smart City innovator of the year' sia una grande opportunità per Venezia per presentarsi in una nuova veste: non solo una città unica e ricca di storia, ma una città che investe in tecnologia, per fornire ai propri cittadini, alle imprese e ai visitatori servizi digitali sempre più completi e all'avanguardia”. Completamente rinnovato nella grafica, nella tecnologia e nella strategia di comunicazione, il nuovo sito del Comune di Venezia è online dal mese di giugno dello scorso anno. Realizzato da Venis, azienda Ict del Comune di Venezia, la nuova piattaforma è uno dei primi esempi in Italia di sito integrato con le Linee guida AgID per la PA. Il sito, completamente mobile responsive per migliorarne l’usabilità e per facilitare l'utilizzo anche da tablet e smartphone, consente l’autenticazione degli utenti attraverso SPID (Sistema pubblico di identità digitale). La parte centrale della homepage è dedicata ai servizi, sia quelli online che quelli tradizionali. Nel primo caso bottoni di colori diversi consentono di raggruppare le diverse tipologia di servizio per parola chiave (tributi, pagamenti, anagrafe e stato civile), con la possibilità di mettere di volta in volta in evidenza ciò che serve al cittadino a seconda del periodo dell’anno o delle scadenze. Per i servizi di carattere generale invece, la scelta è stata quella di dare maggiore risalto alle informazioni che, sulla base delle statistiche, gli utenti della rete cercano di più.
Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top