Da venerdì al Parco di Catene “Uguale days”: tre giorni di solidarietà, musica e sport per tutti

Uguale Days 2017
 

Da venerdì al Parco di Catene “Uguale days”: tre giorni di solidarietà, musica e sport per tutti

06/06/2017

Da venerdì 9 a domenica 11 giugno tornano al Parco di Catene a Marghera gli “Uguale Days”, tre giorni di festa, sport e musica dedicati al tema della disabilità, dell’abbattimento delle barriere e alla valorizzazione del territorio, promossi per il secondo anno consecutivo dall'associazione no profit “Uguale” in collaborazione con il Comune di Venezia e che si svolge nell’ambito della manifestazione “Città in Festa – Primavera”. Alla conferenza stampa di presentazione, che si è svolta questa mattina al Municipio di Mestre in via Palazzo, sono intervenuti, tra gli altri, gli assessori comunali alla Coesione sociale, Simone Venturini, al Turismo, Paola Mar, il presidente della Commissione consiliare politiche giovanili e sport, Matteo Senno, il presidente di “Uguale”, Fabio Caramel.

“Si rinnova e cresce quest’anno una manifestazione di grande inclusione sociale – ha esordito l’assessore Venturini – durante la quale si fa volontariato divertendosi, con un occhio di riguardo alla disabilità e al welfare. E’ uno degli eventi di cui la città può andare più orgogliosa perché è fatta dai volontari senza alcun contributo pubblico ma solo con la ricerca di sponsor e la volontà di mettersi a disposizione degli altri. Sono tutti ragazzi con meno di trent’anni, così come la maggior parte di coloro che sarà poi sul campo al parco di Catene, che si sono messi a disposizione del territorio e delle associazioni del volontariato ‘tradizionale’, con un approccio giovane e innovativo come quello del crowdfunding”.

L’associazione “Uguale” infatti si occupa soprattutto di crowdfunding per il sociale, finanziando progetti di associazioni che operano in particolare nel campo della disabilità. Quest’anno si è scelto di destinare il ricavato degli “Uguale Days” all’allestimento di una stanza per attività di pet-therapy dell’associazione “Discovery Dogs onlus”; all’acquisto di strumenti musicali per “Sos Bambini invisibili onlus”; alla fornitura delle divise sportive della squadra di wheelchair basket della “Millenium Basket Padova onlus” e della rete da sitting volley del “Qui Sport Trecenta”. Infine, per l’Anffas di Mestre, non servirà donare del denaro ma ore del proprio tempo libero per dare una mano all’associazione.

“La vostra è davvero una bella sfida – ha precisato l’assessore Mar –  avete deciso di metterci la faccia e sono davvero orgogliosa di voi, anche perché darete a tutti la possibilità di mettersi in gioco in una gara di solidarietà. Inoltre è fondamentale anche la scelta della location del Parco Catene: uno degli obiettivi dell’Amministrazione è quello di riportare i parchi ad essere luoghi di incontro e socializzazione e non di delinquenza. Catene non è più solo una zona di passaggio ma ha acquisito una sua importanza e una sua identità. I luoghi, così facendo, vengono abitati, vissuti, reinterpretati e migliorati”.

Sarà un fine settimana di concerti, tornei sportivi, musica live, deejay set e village per favorire l’integrazione delle persone con disabilità e raccogliere fondi. Numerosi saranno gli appuntamenti che si alterneranno nei vari punti del parco: si parte venerdì con la musica de La mente di Tetsuya, i Pharmakos, Kelly Hill Tone, DaxLemmy e i Sesto Senso. Sabato apriranno i mercatini, gli stand delle associazioni, il parco gonfiabile per i più piccoli e dal pomeriggio inizieranno i tornei e le dimostrazioni di green volley, sitting volley, calcio a 5, wheelchair hockey e wheelchair soccer e calcio A-side. La serata si aprirà con l’apertivo Strictly e per la parte musicale i protagonisti sul palco saranno Los Massadores, Marco Furio Forieri e i Marziani, Industria Onirica, SeaShare, N9, Giuseppe Vio. Per finire domenica si continua con i vari tornei e la musica sarà quella di Patois Brothers, Martae, Marco Valentini, Alessandro Ragazzo, Elisa Erin Bonomo e Damiano Affinito. Gran finale con i Rumatera. Funzioneranno punti di ristoro e chioschi.

“Voglio ringraziare questi ragazzi, questi amici, non solo per l’evento in sé – ha concluso il consigliere Senno – ma perché è la dimostrazione che quando dei giovani decidono di mettersi in gioco, decidono di unirsi, possono davvero fare la differenza. Grazie a questa manifestazione infatti ci sarà la possibilità di fare sport, divertirsi, creare legami, fare del bene, in un luogo in cui tutte le strutture sono al 100% accessibili. Per la prima volta inoltre un gruppo così numeroso di ragazzi ha deciso di collaborare con le istituzioni in un’ottica di crescita e unità. Come amministratori e come cittadini saremo sicuramente presenti in questi giorni, che speriamo siano ancora più fruttuosi dello scorso anno”.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito con offerta libera e facoltativa. Per informazioni e adesioni si può consultare il sito www.uguale.org e i canali social e l’email info@uguale.org

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top