Connessione a banda larga: i tecnici di Enel potranno effettuare sopralluoghi con preavviso anche nelle aree comuni degli edifici privati

logo fibra ottica
 

Connessione a banda larga: i tecnici di Enel potranno effettuare sopralluoghi con preavviso anche nelle aree comuni degli edifici privati

23/01/2017

Il Comune di Venezia ha firmato ad agosto dello scorso anno con Enel Open Fiber una convenzione con lo scopo di semplificare l'iter autorizzativo delle connessioni di fibra ottica e consentire di raggiungere, nella logica FTTH (Fiber To The Home), ogni singolo edificio privato della città con la connessione a banda ultra larga di ultima generazione.
 
A differenza di quanto avveniva prima quindi, quando i cantieri raggiungevano le cabine di smistamento poste in strada, i tecnici delle ditte incaricate possono a volte effettuare sopralluoghi in aree molto prossime agli edifici privati per verificare la fattibilità di cablaggio dell’edificio ed eventualmente procedere alla posa dell’impianto. L’intervento è completamente gratuito.
 
Come previsto dalla convenzione, Enel provvede in ogni caso a preavvisare per tempo la cittadinanza con avvisi affissi nei pressi delle abitazioni intorno alle quali è previsto il sopralluogo. Il personale incaricato degli interventi sarà inoltre chiaramente identificabile dall’apposito tesserino aziendale.
 
L’iniziativa di Enel Open Fiber, operatore di comunicazione elettronica iscritto al registro tenuto dal Ministero dello Sviluppo economico, si inserisce nell’ambito del Piano strategico per la banda ultralarga predisposto dallo Stato italiano per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda digitale e ridurre le carenze infrastrutturali nel nostro Paese.
 
L’impianto in fibra ottica di Enel Open Fiber è ad esclusivo uso del condominio, non necessita di alimentazione elettrica ed è privo di emissioni radiomagnetiche.
 
Per informazioni è possibile scrivere a enelopenfiber@pec.enel.it

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top