“Marghera Estate 2018”: i numeri della stagione

Logo Marghera Estate
 

“Marghera Estate 2018”: i numeri della stagione

02/10/2018

Un primo bilancio davvero positivo quest’anno per le iniziative realizzate nel periodo estivo dall’Amministrazione comunale, in particolare per una rassegna di spettacolo come Marghera Estate che è chiamata a mettere alla prova, per oltre due mesi, una formula di coinvolgimento popolare ampia e diffusa, in un contesto generale che vede una evoluzione continua di codici e consuetudini di intrattenimento.

Come di consueto, la manifestazione si è articolata in due sezioni distinte: dal 3 al 26 luglio l’arena di Piazza Mercato ha riservato struttura e spazi alla musica dal vivo e allo street food, per poi riconvertirsi a cinema all’aperto dal 2 agosto all’8 settembre, con la rassegna “Cinema sotto le stelle” seguita dalla retrospettiva “Esterno notte Venezia 74”.

Nelle 16 serate musicali di luglio, in Piazza Mercato si sono date appuntamento quasi 10mila persone, il 30 per cento in più rispetto all'edizione 2017, per una media di 600 spettatori a concerto, con una consistente affluenza di pubblico anche nell’Area food allestita per l’occasione.

Si segnala in particolare il successo del concerto finale, con circa un migliaio di spettatori, con un altro picco significativo di circa 700 persone nella serata de I los massadores. Va segnalata la presenza non episodica fra il pubblico di una componente turistica, incentivata anche dalla promozione bilingue operata dal Settore Cultura presso le nuove strutture ricettive di terraferma.

Per quanto riguarda la rassegna cinematografica di agosto – settembre, “Cinema Sotto le Stelle 2018” ha programmato 24 proiezioni dal 2 al 28 agosto, registrando la presenza di oltre 12mila spettatori paganti, con una media per proiezione di 502 persone, un sold out e un incremento del +9% rispetto all'edizione 2017.

La seconda fase, “Esterno Notte Venezia 74” (29 agosto – 8 settembre) ha presentato 9 proiezioni, registrando una presenza di circa 2.000 spettatori paganti.

Va sottolineato, nell'analisi complessiva della stagione, che la consistenza dei dati finali non è stata inficiata da 2 weekend di fila di maltempo dopo ferragosto, accompagnati dal relativo crollo delle temperature. Dei 5 rinvii per maltempo in agosto sono state recuperate 4 proiezioni, con un bilancio finale, in tal senso, sicuramente positivo.

“I dati estremamente positivi di questa stagione – ha dichiarato l’assessore alla Coesione sociale e alle Politiche giovanili Simone Venturini - ci confermano che stiamo lavorando bene sia sulla proposta culturale cittadina sia, nello specifico, sulla riattivazione dei nostri quartieri durante i mesi estivi. Quest’anno, pur avendo mantenuto gli aspetti più tradizionali del cinema all’aperto, abbiamo voluto introdurre delle significative novità. Il sindaco Brugnaro, fin dall’inizio del suo mandato, ci ha chiesto di introdurre innovazione, di alzare la qualità della proposta e di lavorare affinché ogni territorio esprima il meglio attraverso la partecipazione e la condivisione delle iniziative culturali. Questo Marghera Estate è stato preceduto da un mese di sport all’aperto con il Torneo Vivi La Piazza e ha puntato sulla musica per giovani, senza rinunciare all’opera classica e ad un repertorio più tradizionale. Per quanto riguarda il Cinema abbiamo allungato la durata della rassegna (che si è conclusa il giorno 8 settembre) ed abbiamo introdotto, nell’ultima settimana, una serie di film legati alla Biennale, preceduti dalla proiezione di alcuni cortometraggi in concorso al Lido. Bisogna poi ricordare e ringraziare i numerosi sponsor e partner coinvolti questa edizione (VeneziaUnica City Pass, Camera di Commercio di Venezia Confcommercio di Marghera, Despar, Cooperativa SocioCulturale, Euro Promos, Enel, Pam Panorama spa, San Marco Petroli, Vtp, Venezia Terminal Passeggeri, Teatro La Fenice, San Benedetto, Veritas) che hanno consentito di coprire per metà i costi della manifestazione. In sintesi. Marghera Estate cresce quasi a doppia cifra, così come cresce in tutta la città la voglia di partecipare e vivere fino in fondo le opportunità che il nostro territorio offre. Stiamo già lavorando all’edizione 2019, perché i successi ottenuti non ci devono far dimenticare il fatto che si deve sempre migliorare, ogni anno di più ”.

Venezia, 2 ottobre 2018

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top