Il sindaco Brugnaro al Candiani all'incontro di presentazione della mostra “Premio Mestre di Pittura 2018”

un momento dell'evento
 

Il sindaco Brugnaro al Candiani all'incontro di presentazione della mostra “Premio Mestre di Pittura 2018”

21/09/2018

        Una sezione dedicata alle opere vincitrici delle edizioni che vanno dal 1958 al 1968 (corredata da informazioni riguardanti ogni rassegna: dal nome dei componenti delle varie giurie, alle opere che hanno partecipato e a cui sono stati consegnati dei riconoscimenti), ed un'altra in cui trovano posto i 52 quadri selezionati nell'edizione di quest'anno.

    E' divisa idealmente in due parti, la mostra che ospita al Centro Candiani, da domani sino al 14 ottobre (con apertura tutti i giorni, dalle ore 14 alle 20, tranne il lunedì), il “Premio Mestre di Pittura 2018”, promosso da “Il Circolo Veneto”, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia e col patrocinio di Regione Veneto, Città metropolitana e Comune di Venezia.

    L'evento è stato presentato questa mattina in anteprima, in un incontro a cui hanno partecipato, col sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, la direttrice e la presidente della Fondazione Musei civici, rispettivamente Gabriella Belli e Maria Cristina Gribaudi, il presidente de “Il Circolo Veneto”, Cesare Campa, il curatore della rassegna, Marco Dolfin.

    “Questo nuovo evento al Candiani – ha sottolineato Brugnaro – è un'altra splendida occasione per confermare, e sempre più valorizzare la nostra visione 'policentrica' della città. Tra quella 'antica' di Venezia, che ne è il cuore, e che ne custodisce la tradizione e la cultura, ma non deve esserne l'unica depositaria, e quella “moderna” di Mestre, proiettata al futuro senza però dimenticare il passato. Dal 2016 stiamo portando qui al Candiani, grazie alla Fondazione Musei civici, grandi mostre, che hanno spaziato da Tiziano a Klimt, sino alla Pop-art. E così si sta facendo a Forte Marghera, dove è ormai consolidata anche la presenza della Biennale. Senza dimenticare poi l'ormai prossima apertura dell'M9.”  

    Seppure il premio, dopo una 'pausa' di mezzo secolo, sia stata ripreso solo nel 2017, ha già assunto, come è stato ricordato nei vari interventi, in questa sua seconda edizione “moderna” un respiro internazionale, confermata dalle quasi 400 richieste di partecipazione, di cui più di una sessantina pervenute da oltre confine.

    Le 52 opere selezionate, molte delle quali sono firmate da artiste donna e da giovani, saranno ora valutate da una giuria: la cerimonia di premiazione si terrà al teatro Toniolo il 28 ottobre prossimo.

Per ulteriori informazioni: www.premiomestrepittura.it www.visitmuve.it

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top