A Venezia a settembre 6 giornate da bollino nero

La centrale operativa della polizia locale
 

A Venezia a settembre 6 giornate da bollino nero

29/08/2018

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha firmato oggi un’ordinanza che individua "misure urgenti per garantire l’incolumità pubblica, la sicurezza e la vivibilità nella città storica di Venezia nei giorni 1 e 2, 8 e 9, 15 e 16 settembre 2018", in previsione di una possibile affluenza straordinaria di visitatori per assistere alla Regata Storica e agli eventi correlati alla 75esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, oltre che di turisti provenienti dalle località balneari del litorale.

Possibili deviazioni pedonali

Come già stabilito nelle precedenti ordinanze, la polizia locale, in caso di necessità e di pericolo per la pubblica incolumità, potrà disporre deviazioni alla viabilità pedonale, inibire temporaneamente il transito ai non residenti e istituire sensi unici facendo transennare le eventuali aree interdette.

Ponte della Libertà

La circolazione veicolare sul Ponte della Libertà, se necessario, potrebbe essere limitata ai soli veicoli di conducenti abbonati alle autorimesse di Piazzale Roma e Tronchetto, ai taxi, ai veicoli dei noleggiatori nonché agli autobus di linea e non, oltre che, ovviamente, ai veicoli delle Forze di polizia, del soccorso pubblico e dei servizi pubblici.

Gran turismo

Nelle giornate indicate sarà istituito il divieto di sbarco agli abituali approdi di Riva degli Schiavoni (di fronte la caserma Cornoldi) per i lancioni gran turismo provenienti dai Comuni di Cavallino-Treporti, Jesolo, Caorle, Musile di Piave e Quarto d'Altino, con deviazione agli approdi appositamente allestiti alle Fondamente Nuove.

Possibili sanzioni

L'inosservanza delle disposizioni indicate nell'ordinanza sarà punita con sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

Aggiornamenti online

Il Comune di Venezia, in base alle notizie che saranno fornite dalla Polizia locale, aggiornerà costantemente gli utenti in merito alle possibili deviazioni di percorso e ogni altra misura resasi necessaria attraverso i propri profili Facebook e Twitter e i siti istituzionali.

Per maggiori informazioni leggi il testo dell’ordinanza

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top