Il sindaco Brugnaro alla cerimonia di inaugurazione del nuovo ostello “Anda Venice Hostel”

un momento della cerimonia
 

Il sindaco Brugnaro alla cerimonia di inaugurazione del nuovo ostello “Anda Venice Hostel”

08/06/2018

    Mestre si arricchisce ufficialmente da oggi di una nuova struttura ricettiva. E' stato infatti inaugurato questa mattina, alla presenza  del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, il nuovo ostello "Anda Venice Hostel", situato in via Ortigara, una laterale di via Piave, a pochi passi dalla stazione ferroviaria.

    “Vorrei anzitutto ringraziare – ha sottolineato il primo cittadino lagunare nel suo intervento di saluto – la famiglia Pagnan, non solo per questo nuovo progetto, ma anche per quanto ha fatto in tanti anni per la città. L'ostello è una struttura all'avanguardia, nello standard delle migliori consorelle europee, pensata per i giovani e che vuole promuovere il turismo che piace a noi.

    Non quello 'mordi e fuggi' ma che, grazie a prezzi contenuti, si snodi in più giorni, con la possibilità di visitare così non solo i luoghi classici del Centro storico, ma anche quelli meno conosciuti di Venezia e della sua laguna, nonché della Terraferma, comprese la stessa Mestre, con i suoi parchi, il bosco ed il campo trincerato, unico in Italia, o Marghera, con la sua splendida 'città giardino'.

    Insomma l'ostello è un'opportunità in più per Mestre ed il suo entroterra, sia da un punto di vista economico, perché crea nuovi posti di lavoro e rivitalizza l'indotto commerciale, che da un punto di vista sociale, perché contribuisce alla  riqualificazione urbana di una delle zone della città che sono state in questi anni più dimenticate.”  

    La struttura, che si snoda su 8 piani (per un totale di 119 stanze, tutte con bagno privato, e 769 posti letto), è stata realizzata con un investimento di 14 milioni di euro, serviti anche per realizzare un parcheggio esterno con 40 posti auto (aperto non solo ai clienti), nonché importanti opere di arredo pubblico in via Ortigara, come la sistemazione dei marciapiedi e della sede stradale, nonché l'installazione di una nuova illuminazione.

    “L'ostello – ha spiegato il general manager della struttura, Alessandro Martello – vuole essere una casa aperta ai giovani, che offre non solo ospitalità, ma anche, nei suoi spazi, punti di aggregazione. Sarà inoltre aperta anche alla città, ospitando iniziative in collaborazione con le associazioni attive sul territorio.”

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top