Parte a Castello la raccolta dei rifiuti porta a porta. Il sopralluogo dell'assessore De Martin

Assessori e consiglieri alla raccolta differenziata
 

Parte a Castello la raccolta dei rifiuti porta a porta. Il sopralluogo dell'assessore De Martin

08/05/2018

Ha preso il via questa mattina anche a Castello la raccolta dei rifiuti porta a porta. Dopo Dorsoduro, San Polo, Santa Croce, San Marco e Cannaregio la nuova modalità di raccolta dei rifiuti è partita in un altro dei sestieri più popolati della città.

L'assessore all'Ambiente Massimiliano De Martin, insieme ai consiglieri Francesca Rogliani, Maurizio Crovato, Paolo Pellegrini, ha effettuato un sopralluogo nella mattinata nei Campi Santi Giovanni e Paolo, Santa Maria Formosa e zone limitrofe per monitorare personalmente i primi passi del nuovo sistema, le reazioni dei cittadini, l'attività degli operatori. Presenti anche una decina di ispettori ambientali per fornire informazioni sulle corrette modalità di conferimento dei rifiuti.

“Le persone hanno risposto in modo corretto, puntuale e preciso – ha commentato l'assessore De Martin. Anche se molti operatori commerciali hanno conferito in modo corretto la loro spazzatura, durante il sopralluogo abbiamo visto che qualcosa bisogna ancora fare per coloro che ancora lasciano i sacchi fuori dall'attività e soprattutto non attuano la raccolta differenziata. Spero che l'attività degli ispettori nei prossimi giorni porti a sensibilizzare sia gli esercenti sia i cittadini che non hanno capito la metodologia, ma sono convito che anche questa parte della città risponderà benissimo, così come hanno fatto gli altri sestieri”.

I cittadini dovranno portare i sacchetti con il rifiuto residuo e la differenziata del giorno nei punti di raccolta da lu­nedì a sabato, dalle 6.30 alle 8.30, secondo il calendario predefinito: lunedì, mercoledì, venerdì cartone e tetrapak; martedì, giovedì e sabato plastica, lattine e metalli; dal lunedì al sabato rifiuto residuo. In alternativa, potranno attendere che il netturbino suoni il campanello, tra le 8.30 e le 12 circa. Le barche di Veritas dove i cittadini di Castello potranno personalmente portare i rifiuti stazioneranno tra le 6.30 e le 8.30 nei 13 punti di raccolta predisposti: Rio di San Zulian (ponte della Malvasia), Campo San Giovanni e Paolo, Campo Santa Maria Formosa, Riva degli Schiavoni (fronte calle delle Rasse), Riva degli Schiavoni (altezza ponte della Pietà), Campo San Lorenzo, Campo Sant’Antonin, Rio della Ca’ di Dio (altezza calle delle Docce), Campo Santa Ternita, Fondamenta della Tana (altezza scuola Calvi), Fondamenta Sant’Isepo, Ponte Paludo (lato Sant’Elena), Rio dei Giardini (altezza calle Marafoni). Dopo un periodo iniziale di tolleranza di circa 10, 15 giorni, scatteranno le multe per chi non rispetta le nuove regole. Le sanzioni per chi abbandona i rifiuti in strada partono da 167 euro.

Intanto continua ad essere scaricata la nuova app “Scoasse”, l'applicazione, disponibile per Ios e Android, che propone due 'percorsi' differenziati, uno per i residenti (in italiano) e l'altro per gli ospiti (in inglese), e consente, una volta geolocalizzata la posizione dell'utente, di visualizzare immediatamente sulla mappa della città la posizione e gli orari dei 53 punti di raccolta dei rifiuti, di quelli di distribuzione dei sacchetti di carta per la differenziata e per la raccolta dell'olio da cucina usato, gli ecocentri, la fontane e i bagni pubblici. Tra i servizi offerti anche il calcolo del percorso per raggiungere la meta desiderata, una guida alla differenziata per imparare a smaltire i rifiuti in modo corretto, una mappa dei punti di raccolta sestiere per sestiere e un'opzione “Notifiche” che ricorda i giorni e gli orari per il conferimento ottimale.

 

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top