La Giunta approva la concessione per realizzare la nuova sede dell'Ordine degli Avvocati di Venezia all'ex Manifattura Tabacchi

logo Ca' Farsetti
 

La Giunta approva la concessione per realizzare la nuova sede dell'Ordine degli Avvocati di Venezia all'ex Manifattura Tabacchi

15/05/2018

La Giunta comunale, riunitasi questa mattina, ha approvato la delibera per il rilascio della concessione per sei anni di una porzione dell’immobile dell’ex Manifattura Tabacchi dove si insedierà la sede del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Venezia. Questo si è impegnato a realizzare i lavori di adeguamento dei locali per una spesa complessiva di 211.785,20 euro. L’area dove troveranno spazio gli avvocati veneziani è di 320 metri quadri con accesso dalla Fondamenta delle Burchielle.

"La volontà di questa amministrazione è quella di dare una sede all’Ordine degli Avvocati veneziani in questa forma e in tempi consoni per poter adeguare la struttura alle loro necessità e in rispetto alla legge che lo prevede – spiega la vicesindaco Luciana Colle -. L’insediamento che trova spazio all’interno dello stabile dove è previsto il terzo stralcio della Cittadella della Giustizia potrebbe servire da stimolo per attirare altri enti interessati ad avere uno luogo come quello concesso all’Ordine degli Avvocati e a seguirne l'esempio. Questo traguardo conferma, inoltre, il dialogo e l’apertura che questa amministrazione mantiene con gli organi, gli enti istituzionali e gli ordini professionali della città. Voglio inoltre ricordare che il Comune di Venezia si è impegnato a finanziare la ristrutturazione edilizia del complesso della Cittadella per un importo complessivo di  oltre 17 milioni di euro. Questi fondi, recuperati attraverso il Bando Periferie, sono stati destinati alla costruzione di ulteriori edifici che permetteranno di rendere più efficiente e funzionale l’attività degli uffici giudiziari, generando un concreto e visibile miglioramento dei servizi erogati ai cittadini. Con l’accorpamento, infatti, in un’unica sede anche del Tribunale ordinario, i cui spazi risultano adeguati alle accresciute competenze giudiziarie e al conseguente incremento delle piante organiche, viene potenziata la presenza dello Stato e delle istituzioni democratiche".

“Ringrazio l’amministrazione comunale e il sindaco Luigi Brugnaro che hanno accolto le nostre richieste – è il commento dell’avvocato Paolo Maria Chersevani, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Venezia-. C’è grande soddisfazione da parte del Consiglio che rappresento che presto potrà contare su una nuova sede. Questo  significa non solo un efficientamento ma anche un riconoscimento al ruolo che un ente come questo rappresenta: disporre di una presenza nella sede giudiziaria istituzionale come il Tribunale è per noi un passaggio fondamentale. Abbiamo fatto tanti sforzi per arrivare a questo risultato e continueremo a farli fino alla conclusione dell’opera”.

La collocazione della sede del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati nell’area individuata nell’ex Manifattura Tabacchi garantirà anche un presidio di parte dell’immobile ad oggi non utilizzato, valorizzandone i locali.

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top