Il delegato del sindaco Battistella alla presentazione del progetto “Tour virtuale Tiepolo”

un momento della conferenza stampa
 

Il delegato del sindaco Battistella alla presentazione del progetto “Tour virtuale Tiepolo”

17/05/2018

    Il consigliere delegato del sindaco all'Innovazione, Luca Battistella, ha preso parte questa mattina, a Ca' Dolfin, alla presentazione del progetto “Tour Virtuale Tiepolo”, curato, nell'ambito delle celebrazioni per il 150° dell'Ateneo, dalla professoressa Maria Chiara Piva, con l'intento di valorizzare e rendere fruibile la ricchezza del patrimonio storico, artistico e culturale dell’università di Ca' Foscari.

    “Si tratta - ha spiegato il rettore dell'Università veneziana, Michele Bugliesi - di un progetto molto importante per l’Ateneo e per la città di Venezia, che dimostra come la ricerca e le nuove tecnologie applicate all’arte e alla cultura possano creare nuove suggestioni, collaborazioni e percorsi formativi alternativi.”

    Grazie alle nuove tecnologie e in particolare alla tecnica della realtà aumentata i visitatori di Ca’ Dolfin potranno infatti compiere un vero e proprio viaggio nel tempo. Il progetto, sviluppato in collaborazione con Microsoft, grazie ai visori olografici HoloLens, permetterà di visualizzare dieci dipinti di Giambattista Tiepolo, un tempo presenti a Ca' Dolfin e oggi custoditi in tre diversi musei stranieri, in forma di ologrammi sovrapposti agli attuali specchi che caratterizzano le pareti della sala del palazzo dalla fine dell’Ottocento, restituendo allo spettatore d’oggi la magnifica visione d’insieme del salone nel Settecento.

    Inoltre, con un linguaggio semplice e diretto sarà possibile scoprire la storia della committenza delle tele, i protagonisti delle scene e la fortuna delle composizioni settecentesche, nonché comprendere la tecnica pittorica e il processo ideativo di Giambattista Tiepolo.

    “I palazzi delle università, come quelli del Comune – ha sottolineato il delegato Battistella - grazie alla tecnologia, diventano sempre più 'trasparenti'. E aiutano a migliorare da una parte la conoscenza della città (come questo bellissimo progetto, che riporta virtualmente 'a casa' dieci tele del Tiepolo) e dall'altra la vita delle persone (con i dati e i servizi sempre più puntuali ed efficienti che riesce ora ad erogare l'amministrazione comunale). La sinergia tra il Comune e le università cittadine è inoltre fondamentale per creare quel tessuto socio-economico che permetta alla città di offrire ai giovani che escono dalla scuola, concrete opportunità di lavoro, e con esse la possibilità di non dover lasciare Venezia.”

Sarà possibile visitare l’Aula Magna di Ca' Dolfin a partire dal 26 maggio prenotando una visita guidata su www.unive.it/cafoscaritour, Email: cafoscaritour@unive.it

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top