Festa dell'Europa 2018 - “L'Europa della guerra e l'Europa della pace"

immagine gialla raffigurante logo dell'anno europeo del patrimonio culturale
 

Festa dell'Europa 2018 - “L'Europa della guerra e l'Europa della pace"

10/05/2018

MERCOLEDÌ 16 MAGGIO 2018
ORE 10.00-12.00
Spettacolo: “L'Europa della guerra e l'Europa della pace”

Auditorium Santa Margherita
Campo Santa Margherita, Venezia
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Nell'ambito delle iniziative organizzate dalla città lagunare per la Festa dell'Europa durante il mese di maggio 2018, si terrà lo spettacolo "L'Europa della guerra e l'Europa della pace", che si inserisce all'interno del 2018 Anno europeo del patrimonio culturale.

Lo spettacolo si svolgerà dalle ore 10.00 alle ore 12.00 presso l' Auditorium Santa Margherita in Campo Santa Margherita, a Venezia, e sarà volto a sensibilizzare, attraverso la recitazione, la musica e la danza, all'importanza della storia e dei valori comuni europei soprattutto tra i più giovani.

Protagonisti delle esibizioni della mattinata saranno infatti le ragazze e i ragazzi dell’Accademia Teatrale Veneta, del Liceo Musicale di Venezia e del Liceo Coreutico Educandato Statale "Agli Angeli" di Verona, che interpreteranno, mediante le arti dello spettacolo, tematiche connesse al centesimo anniversario della fine della Grande Guerra al fine di stimolare una riflessione sull'importante ruolo giocato dall'Unione europea nel mantenimento di una pace duratura nel continente.

PROGRAMMA:
- 10.00 - 10.30 Saluti istituzionali e introduzione
- 10.30 - 11.30 Spettacolo “Chronos Paràdoksos”
Lettura scenica del "Libretto per un'opera europea" di Gianfranco de Bosio e Maria Gabriella Zen.
Versi di 24 grandi poeti incastonati nella struttura della tragedia storica eschilea per riflettere sull’Europa della guerra e l’Europa della pace con allieve e attrici dell’Accademia Teatrale Veneta.
Musica di Maria Gabriella Zen - Adattamento e regia di Nicoletta Maragno
- 11.30 - 12.00 Musica e danza
Brani di compositori europei interpretati dal Coro del Liceo Musicale di Venezia,
Coreografie di danza eseguite dalle ballerine del Liceo Coreutico Educandato Statale "Agli Angeli" di Verona.

 

SCALETTA COMPLETA :

10.00 - 10.30 : Introduzione
- Ivana Padoan, Direttrice del Cestudir (Centro Studi sui Diritti Umani) dell'Università Ca' Foscari Venezia
- Francesca Vianello, Europe Direct Venezia Veneto del Comune di Venezia
- Giuseppe Zaffuto, Portavoce del Vice-Segretario Generale, Direzione della Comunicazione, Consiglio d'Europa
- Giuseppe Goisis, già Professore di Filosofia dell'Università Ca' Foscari Venezia
 

10.30 - 11.30 : Spettacolo “Chronos Paràdoksos”
“Chronos Paràdoksos. Libretto per un'opera europea” di Gianfranco de Bosio e Maria Gabriella Zen (Premio Matteotti 2012 della Presidenza del Consiglio Dei Ministri, progetto vincitore bando europeo del Cultural Programme 2007-2013).
Lettura scenica con Arianna Addonizio, Meredith Airò Farulla, Rossana Mantese e le allieve del Terzo Anno dell'Accademia Teatrale Veneta.
Musiche di Maria Gabriella Zen. Adattamento e regia di Nicoletta Maragno.
Otto voci di donna ricordano i dolorosi fatti storici che hanno dato impulso alla collaborazione tra i popoli d’Europa.
In un momento storico in cui spesso particolarismi e spinte autonomiste mettono in discussione la pace, la lettura teatrale "Chronos Paràdoxos", nasce con l'intento di far conoscere "l'identità culturale d'Europa", ripercorrendo i momenti cruciali che, durante il Novecento, hanno portato alla decisione di dare vita a un'Unione sovranazionale per garantire maggiore concordia e coesione. Attraverso le opere di 24 poeti (23 europei e uno americano), scritte in dieci lingue europee, vengono ripercorse con la struttura della "tragedia greca" le drammatiche vicende storiche, come la Guerra di Spagna e il Secondo Conflitto Mondiale, che hanno colpito l'intera Europa.

11.30 - 12.00 : Brani di compositori europei
Esecuzione di 3 brani musicali interpretati dal Coro del Liceo Musicale di Venezia, diretto dalla prof.ssa di Canto Lara Matteini (per un totale di 19 persone):
- Cabaret di John Kander
- Vois sur ton chemin di Bruno Coulais
- El Vito, Tradizionale
Coreografie di danza. Esecuzione di 2 coreografie eseguite dalle ballerine del Liceo Coreutico Educandato Statale "Agli Angeli" di Verona (per un totale di 13 persone):
- coreografia "Ode alla Donna" sulle note dell'Inno europeo, “Inno alla Gioia” riadattamento di Stefano Augelli
- coreografia "Break the Silence" sulle note di  Prison of Decision di Drehz

“Ode alla Donna” – a cura della prof.ssa Loredana Bordoni
Interpreti gli studenti delle classi 3^C e 4^C ad indirizzo danza classica
Sulle celebri note di Beethoven e attraverso una coreografia astratta, la danza rappresenta un Fil Rouge che racchiude le eredità culturali e i  valori positivi. Le interpreti sono qui le muse che in modo effimero si sostituiscono al testo e, attraverso la loro freschezza e la loro forza, donano un rinnovato vigore alla musica utilizzando il linguaggio universale della danza.
“Break the Silence” – a cura della prof.ssa Nicoletta Massignani
Interpreti gli studenti delle classi 3^C e 4^C ad indirizzo danza contemporanea
È una coreografia ispirata al tema della violenza sulla donna, donna che si divincola da quelli che sono maltrattamenti inauditi ed inspiegabili. Immancabili le scarpe rosse, simbolo della campagna sociale legata a questo tema che è qui volto in positivo: la coreografia è un invito a “sollevarsi” contro tali violenze, a “rompere la catena del silenzio” che rende la donna prigioniera di umiliazioni e prepotenze, mettendo in luce la forza e la bellezza della donna, che, seppur segnata indelebilmente, contro la violenza vince.

Per informazioni:
Europe Direct del Comune di Venezia
numero verde gratuito 800 496200
infoeuropa@comune.venezia.it
www.comune.venezia.it/europedirect
www.facebook.com/EuropeDirectVenezia

 

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top