Festa dell'Europa 2018: la presidente Damiano al convegno “L'Europa per i giovani”

presidente Damiano
 

Festa dell'Europa 2018: la presidente Damiano al convegno “L'Europa per i giovani”

10/05/2018

La presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, è intervenuta questa mattina, nell'auditorium della Città Metropolitana di Venezia, in via Forte Marghera, al convegno “L'Europa per i giovani”. Al centro del dibattito, organizzato dallo Europe Direct-Eurodesk del Comune di Venezia, da Eurodesk Italy e dalla Città Metropolitana di Venezia nell'ambito del calendario delle iniziative per celebrare la sesta edizione della Festa dell'Europa, le opportunità di lavoro all'estero messe a disposizione dall’Unione europea, la mobilità giovanile transnazionale e la cittadinanza europea attiva.

“Anche quest’anno – ha esordito Damiano nel portare i saluti del sindaco Brugnaro - siamo qui ad accogliere tanti giovani interessati, per nostra fortuna, alle sorti di ‘Casa Europa’, la nostra casa. Gli spunti di riflessione che oggi affronteremo sono di primaria importanza per il nostro presente e per l’immediato futuro: in primis il lavoro; quindi la mobilità, che consente di trovare lavoro, ma anche di aprire la mente a nuove esperienze di vita; e infine la coscienza di appartenere e di partecipare alla vita di una comunità ancora più ampia e ricca di quella strettamente nazionale”.

Tra i relatori del convegno, al quale hanno assistito numerosi studenti delle scuole superiori e universitari, l'europarlamentare Damiano Zoffoli, il presidente MFE Movimento Federalista Europeo, Giorgio Anselmi, il Segretario GFE Gioventù Federalista Europea di Venezia, Marta Pelizzaro, Roberta Scarpa, My First Eures Job Città Metropolitana di Venezia, Francesca Vianello e Elena Carli, rispettivamente, Europe Direct e Eurodesk del Comune di Venezia.

“L’Europa – ha sottolineato Zoffoli rivolgendosi agli studenti – siamo noi. In un’Europa ‘nonna’, in cui ci sono 100 milioni di persone con più di 65 anni, voi siete preziosi, proprio perché siete pochi. La vera energia rinnovabile a costo zero dell’Europa siete voi. Dobbiamo riscoprire lo spirito con cui i padri fondatori pensarono l’Europa, una casa comune in cui tutti abbiamo un comune destino. Non si può voler bene a qualcosa che non si conosce: ben vengano dunque iniziative come questa, che servono anche a far conoscere le opportunità che l’Unione Europea mette a disposizione dei giovani, perché possano viaggiare, fare esperienze in altri Paesi, crescere come persone e come cittadini”.

Nel corso della mattinata sono poi stati illustrati i servizi informativi e network europei utili ai giovani che vogliano fare un'esperienza di mobilità transnazionale: Europe Direct, Eurodesk, Eures e SVE Servizio Volontario Europeo.

Al termine del convegno si è infine svolta la premiazione del concorso rivolto alle scuole superiori venete “Diventiamo cittadini europei”, promosso in collaborazione con il MFE Movimento Federalista Europeo, con la presentazione dei migliori elaborati della sezione grafica.

“L’approfondimento fatto dai ragazzi attraverso elaborati scritti o grafici – ha proseguito la presidente del Consiglio - ha permesso loro di scoprirsi e di scoprire cosa sia davvero l’Unione Europea, quale sia il posto dell’Europa nello scacchiere mondiale e il ruolo di ciascuno di noi per far sì che l’Europa resti un’istituzione viva. L’Unione Europea non è un’entità astratta e lontana, ma un organo multiforme composto di persone che offrono la propria esperienza nazionale in un contesto più ampio, per portare sul territorio nazionale posizioni, dialoghi e decisioni prese unitariamente dalla comunità europea, tenendo di fatto sempre attivo il dialogo tra Europa e singolo Stato e tra lo Stato e l’individuo”.

Venezia, 10 maggio 2018

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top