All'ex scuola Galuppi di Burano aperte le iscrizioni per i corsi di merletto ad ago

Damiano e Gribaudi
 

All'ex scuola Galuppi di Burano aperte le iscrizioni per i corsi di merletto ad ago

08/05/2018

 

Si sono aperte questa mattina all’ex Scuola Galuppi di Burano le iscrizioni ai corsi di merletto ad ago promossi dalla Fondazione Andriana Marcello, insieme al Comune di Venezia e alla Fondazione Musei Civici di Venezia, per tutelare e conservare l’antica arte del merletto.

Al simbolico taglio del nastro hanno preso parte la presidente del Consiglio comunale di Venezia, Ermelinda Damiano, la presidente della Fondazione Musei Civici Venezia, Maria Cristina Gribaudi, la responsabile del Museo del merletto di Burano, Chiara Squarcina, il conte Umberto Marcello del Majno ed Emma Vidal, ultracentenaria maestra merlettaia, simbolo di questa antica tradizione tramandata di generazione in generazione.

“Sono molto felice ed emozionata – ha sottolineato la presidente Damiano - per questo risultato e per aver contribuito a realizzare il sogno di Emma Vidal. Questi corsi rappresentano un ulteriore passo in avanti per il nostro progetto di candidatura del merletto a patrimonio immateriale dell'umanità. Noi continueremo ad impegnarci, perché il progetto rappresenta le nostre tradizioni ed è un riconoscimento per tutte quelle donne che, come Emma, con grande passione e dedizione hanno fatto la storia di questa città”.

“Grazie a figure come Emma e all'attenzione delle istituzioni – ha aggiunto la presidente Gribaudi – è stato possibile far ripartire questa importante attività”.

"Per noi è una grande soddisfazione – ha dichiarato il presidente Fondazione Andriana Marcello - poter contribuire attivamente alla tutela e salvaguardia di quest'antica arte. La mia famiglia è sempre stata legata a quest'isola ma soprattutto si è sempre impegnata a valorizzare ogni forma d'arte e questa è assolutamente una delle più prestigiose".

Per informazioni sui corsi si può chiamare il numero 041.05283416 martedì e venerdì, dalle 10 alle 13.

 

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top