“Rugby nei parchi 2018”: sabato a San Giuliano una giornata di sport e divertimento

Locandina
 

“Rugby nei parchi 2018”: sabato a San Giuliano una giornata di sport e divertimento

11/04/2018

Sei tappe, in tutta Italia, per conoscere più da vicino il rugby, giocare, divertirsi e vivere la città all'aperto: sabato 14 aprile sbarca al Parco San Giuliano a Mestre “Rugby nei parchi”, la manifestazione sportiva itinerante patrocinata dalla Federazione Italiana Rugby che riunisce adulti e bambini in un momento di gioco e condivisione all'insegna dei valori del rugby come il rispetto, lo spirito di squadra, l'altruismo. La settima edizione dell'iniziativa è stata presentata questa mattina con una conferenza stampa che si è svolta al Municipio di Mestre. All'incontro con i giornalisti sono intervenuti l'assessore comunale al Turismo, Paola Mar, il presidente della Commissione consiliare Sport, Matteo Senno, il presidente del Progetto Rugby nei Parchi, Italo Carli, il presidente dell'associazione sportiva dilettantistica San Marco Rugby Venezia Mestre, Luca Molin, i rappresentanti di Generali Italia e Telethon, rispettivamente Paolo Montagni e Stefano Tigani, Sandro Colussi del Coni Point Venezia, Francesco Grosso del Comitato Veneto della Federazione Italiana Rugby e Franco Curti Properzi, direttore tecnico del San Marco Rugby ed ex giocatore della Nazionale italiana di rugby.

“Questo appuntamento – ha esordito Mar – è un'occasione per vivere i valori dello sport, in particolare uno sport di squadra come il rugby, e insieme per riappropriarsi di spazi verdi della città che, se non frequentati, possono diventare luoghi di ritrovo per malintenzionati. Il rugby è uno sport stupefacente, dove si lotta duramente contro l'avversario ma dove si è capaci poi di festeggiare insieme, nel terzo tempo, per imparare e crescere sia nella vittoria che nella sconfitta. Ben vengano dunque eventi come questi, esempi positivi di sussidiarietà che fanno bene all'intera città”. “I valori che lo sport insegna – ha aggiunto Senno – il fare squadra, il giocare con lealtà, il rialzarsi dopo le cadute, vissuti non solo sui campi sportivi ma nella vita di ogni giorno, aiutano a diventare persone migliori”.

A partire dalle ore 15, in zona Porta Rossa – ha spiegato Molin – gli spazi verdi del Parco San Giuliano diventeranno campi da rugby nei quali tutti i bambini e le bambine dai 5 ai 12 anni potranno cimentarsi in prima persona con la palla ovale, con il supporto degli istruttori presenti. Basta arrivare con un semplice abbigliamento sportivo ed essere accompagnato da mamma o papà. Saranno allestite due aree, una per i piccoli che desiderano avvicinarsi per la prima volta al rugby, e un'altra che ospiterà il Torneo federale cui parteciperanno 4 squadre del territorio veneziano. L’evento si svolgerà anche in caso di maltempo.

Sull'importanza dello sport come strumento educativo che prepara ad affrontare con successo le difficoltà della vita si è concentrato anche l'intervento di Colussi, mentre Grosso ha sottolineato come il rugby sia uno sport per tutti, bambini e bambine indifferentemente.

Come in una vera partita di rugby la giornata si concluderà poi, verso le ore 18, con il “terzo tempo”, con la merenda offerta da Generali Italia, che fornirà anche la maglietta dell'evento, giochi e sorprese per tutti i partecipanti. “Rugby nei parchi – ha sottolineato Montagni - rientra a pieno titolo nell'ambito di 'Valore Benessere', il programma di Generali Italia dedicato al sostegno di eventi e iniziative che favoriscano l'aggregazione sociale, lo stare bene insieme mettendo al centro lo sport e i suoi valori, lontano da logiche di competitività aggressiva”. Non mancherà infine uno spazio dedicato alla solidarietà. “Non per tutti i bambini il movimento, il fare sport, sono possibili. Sabato, nello nostro stand tenuto dai volontari – ha annunciato Tigani – saranno in distribuzione i “Cuori di biscotto”: il ricavato della vendita sarà devoluto a Telethon per potenziare la ricerca sulle 8 mila malattie genetiche rare esistenti”.

Partner dell'iniziativa a livello nazionale, oltre a Generali Italia e Telethon, anche Scuola Channel, una piattaforma innovativa multicanale per offrire a scuola e famiglie progetti di edutainment, e l'Università Cattolica del Sacro Cuore, nell'ambito del progetto Cattolicaper lo Sport. L'appuntamento veneziano, che rientra nel calendario delle iniziative de “Le Città in Festa”, è stato organizzato in collaborazione con il Comitato regionale veneto della Federazione italiana rugby e del Coni e l'associazione San Marco Rugby Venezia Mestre.

Dopo la tappa veneziana, la manifestazione, iniziata a Milano il 7 aprile, proseguirà con gli appuntamenti di Napoli (28 aprile), Biella (5 maggio), Reggio Emilia (19 maggio) e Bari (26 maggio).

Guarda il video di presentazione della manifestazione 

Venezia, 11 aprile 2018

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top