Presentata oggi l'iniziativa “Play day”: il 10 aprile alla Marittima una giornata di sport, inclusione e solidarietà

Brochure dell'iniziativa
 

Presentata oggi l'iniziativa “Play day”: il 10 aprile alla Marittima una giornata di sport, inclusione e solidarietà

03/04/2018

La presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, e gli assessori comunali alla Coesione sociale, Simone Venturini, e alla Sicurezza, Giorgio D'Este, sono intervenuti questa mattina al Terminal 103 della Stazione Marittima di Venezia alla conferenza stampa di presentazione della prima edizione di “Play Day”, una giornata all'insegna dello sport, dell'inclusione e della solidarietà in programma martedì 10 aprile. Presenti inoltre il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico, Pino Musolino, e Roberto Tonissi, presidente dell’associazione “Amici della Laguna e del Porto” che ha promosso l'iniziativa.

“Finalmente ci siamo – ha esordito Tonissi. Dopo un percorso iniziato quasi un anno fa il nostro sogno si sta avverando, grazie anche all'aiuto delle numerose realtà che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto”.

“Lo sport – ha sottolineato Musolino - è uno degli elementi di educazione più importante che i giovani possano avere nella propria vita, un'incredibile scuola di vita. Facendo sport si impara a lavorare in squadra, a stringere i denti, a impegnarsi con costanza perché i risultati arrivano solo con ore di allenamento. Siamo felici di dare spazio a questo progetto che punta a superare ogni tipo di diversità, aprendo alla città una realtà come il porto, che per motivi di sicurezza è spesso un luogo poco accessibile”.

'Play Day' - ha spiegato Tonissi – sarà l’occasione per festeggiare la conclusione dei due concorsi, proposti dalla nostra associazione e patrocinati dal Comune di Venezia con il supporto dell'Ufficio Itinerari educativi, che hanno coinvolto 27 classi delle scuole dell’infanzia e 36 delle elementari e medie del Lido, Venezia e Mestre, per un totale di oltre 1100 bambini”. Il primo progetto, “Con gli occhi tuoi” – ha proseguito Tonissi – è stato realizzato in collaborazione con l'associazione “Il Piccolo Principe”, che ha messo in scena la favola di Elmer l'elefantino, sul tema della diversità, dalla quale sono stati poi ispirati i disegni dei bambini della scuola dell'infanzia; il secondo, “C'è Spazio per tutti! Vuoi il mio parcheggio... Ti dò anche il mio handicap”, promosso insieme all'associazione “Oltre il Muro” e rivolto ai bambini e ragazzi delle scuole primaria e secondaria di primo grado, era invece centrato sul superamento delle barriere architettoniche che quotidianamente le persone disabili incontrano. Alla fine del percorso ai ragazzi è stato chiesto di personalizzare il cartello stradale di parcheggio per disabili: i 12 disegni vincitori, che saranno premiati il 10 aprile, diventeranno veri e propri cartelli stradali che saranno posizionati in alcuni parcheggi del territorio comunale.

“ 'Amici della Laguna e del Porto' – ha aggiunto Venturini – ha iniziato con piccoli eventi e ora è una realtà consolidata nel mondo del terzo settore, anche su scala metropolitana, a dimostrazione del fatto che quando si hanno le idee chiare e il cuore grande i risultati arrivano. Il supporto dato a questa iniziativa evidenzia come il porto e la città abbiano gli stessi obiettivi, e cioè rendere Venezia ancora più bella, con più posti di lavoro e più spazio per il welfare. Questa iniziativa è riuscita a catalizzare molte energie positive del territorio che hanno trovato sintesi nelle istituzioni; grazie a tutti quelli che hanno creduto in questo progetto che contribuisce a migliorare la nostra città”.

Soddisfazione per l'iniziativa è stata espressa anche dall'assessore D'Este, che ha ringraziato gli organizzatori ed evidenziato il sostegno concreto da parte della Protezione civile, che presidierà alla giornata del 10 aprile con 26 volontari. “Sarà un'occasione – ha sottolineato – per contribuire a diffondere tra i più giovani la cultura della sicurezza, nel senso più ampio del termine, che non dev'essere per forza associata a problemi o ad atti criminali”.

La giornata di “Play Day” inizierà alle ore 9: per tutta la mattina bambini e ragazzi potranno cimentarsi in sport come il basket, il calcio, la vela e la voga alla veneta, assistere ad alcune dimostrazioni di sport praticati da atleti con disabilità come baskin o wheelchair hockey, o salire sul “Desire”, una barca a vela completamente accessibile a persone disabili. Non mancheranno inoltre il laboratorio colori, per divertirsi a disegnare con speciali pennarelli su alcune automobili bianche messe a disposizione, i gonfiabili e i giochi d'acqua offerti dai rimorchiatori aderenti. Alle ore 12 aprirà la mostra con tutti i disegni realizzati dai bambini che hanno partecipato ai progetti; la giornata si concluderà alle ore 13 con la cerimonia di premiazione dei vincitori.

“Play Day – ha concluso Damiano - è un importante progetto di integrazione e inclusione attraverso i valori dello sport, sostenuto dalle grandi realtà sportive del nostro territorio. Ancora una volta l'associazione 'Amici della laguna e del porto' si dimostra come una preziosa realtà cittadina, sempre in prima linea quando si tratta di volontariato, di beneficenza e di solidarietà. Un'associazione che, ricordo, è stata anche premiata lo scorso 25 aprile con il premio di San Marco e che l'Amministrazione comunale non può che continuare a sostenere. Avanti tutta quindi per voi e per le vostre iniziative”.

Venezia, 3 aprile 2018

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top