"Bach is in the air" con Ramin Bahrami e Danilo Rea

bach is in the air
 

"Bach is in the air" con Ramin Bahrami e Danilo Rea

05/03/2018

COMUNICATO STAMPA IO SONO MUSICA XXXII

Stagione di musica sinfonica e da camera di Mestre

Teatro Toniolo 10 marzo 2018 ore 20.30

BACH IS IN THE AIR

Ramin Bahrami, pianoforte

Danilo Rea, pianoforte

Fa tappa al Teatro Toniolo di Mestre, il 10 marzo alle ore 20.30, la trionfale serie di concerti di ‘Bach is in the air’ che vede il felice connubio artistico tra Ramin Barhami e Danilo Rea. Tre anni di concerti memorabili, concretizzati in un recente disco, con etichetta Decca-Universal, di grandissimo successo.

Con le parole di Bahrami, ‘Bach is in the air’ «è più di un disco, è la nostra missione di unire mondi, voci diverse in un’unica meravigliosa melodia, nella musica e nelle vite di ognuno». Un progetto che rappresenta un “unicum” inimitabile: la specializzazione bachiana di Ramin Bahrami in dialogo con il jazz e la fantasia di Rea. Per la prima volta nella storia della musica, attraverso l’improvvisazione, Danilo Rea rivoluziona e crea un intreccio insolubile con le versioni originali bachiane eseguite da Bahrami, traducendo in linguaggio jazzistico il messaggio universale della musica di Bach.

RAMIN BARHAMI

E' considerato uno tra i più importanti interpreti bachiani viventi a livello internazionale. La ricerca interpretativa del pianista iraniano è attualmente rivolta alla monumentale produzione tastieristica di Johann Sebastian Bach, che Bahrami affronta con il rispetto e la sensibilità cosmopolita della quale è intrisa la sua cultura e la sua formazione. Le influenze tedesche, russe, turche e naturalmente persiane che hanno caratterizzato la sua infanzia, gli permettono di accostarsi alla musica di Bach esaltandone il senso di universalità che la caratterizza. Bahrami si è esibito in importanti festival pianistici tra cui “La Roque d’Anthéron”, Festival di Uzés, il Festival “Piano aux Jacobins” di Toulose, il Tallin Baroque Music Festival in Estonia e il Beijing Piano Festival in Cina, Festival di Brescia e Bergamo, Ravello Festival ed in prestigiose sedi italiane come La Scala di Milano, la Fenice di Venezia, l’Accademia di Santa Cecilia a Roma ecc. Incide esclusivamente per Decca-Universal, i sui CD sono dei best seller e riscuotono sempre molto successo di pubblico e di critica

DANILO REA

Studi classici, rock e pop influenzeranno la formazione del pianista e convergeranno attraverso il jazz, la sua vera passione, in uno stile inconfondibile ed unico composto da due ingredienti: melodia ed improvvisazione. Come pianista jazz l’esordio è nel 1975 con il Trio di Roma insieme ad Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto. Negli anni ’80 fa parte del quintetto di Giovanni Tommaso e del gruppo dei Lingomania di Maurizio Giammarco. Si afferma ben presto grazie al suo talento e suona con i più grandi nomi internazionali come Chet Baker, Lee Konitz,  Steve Grossman, Bob Berg, Phil Woods, Michael Brecker, Tony Oxley, Joe Lovano, Gato Barbieri, Aldo Romano, Brad Meldahu, Danilo Perez e Michel Camilo. Nel 1997 fonda con Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra Doctor 3, il trio che per oltre dieci anni calcherà i più importanti palcoscenici jazz italiani ed internazionali con esibizioni in Europa, Stati Uniti, Sudamerica,Cina. Danilo Rea ha suonato nei più noti Festival Jazz in Europa, Usa,  Canada, Messico, Brasile, Argentina, Senegal, India, Giappone, Cina, Corea ed Australia.

Biglietto:

platea interi € 25,00, ridotto € 20,00; gallerie interi € 20,00, ridotto € 15,00.

Biglietteria del Teatro Toniolo orario: 11.00 – 12.30; 17.00 – 19.30 (escluso il lunedì).

www.culturavenezia.it/toniolo

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top