Polizia municipale: lite tra sbandati, scatta la denuncia per ricettazione e porto abusivo d'armi

Il coltello sequestrato
 

Polizia municipale: lite tra sbandati, scatta la denuncia per ricettazione e porto abusivo d'armi

01/03/2018

Martedì 27 febbraio, verso le ore 12, vicino a Campo della Carità a Venezia, due pattuglie di Polizia locale sono intervenute, su richiesta della Centrale operativa, per sedare una lite tra tre stranieri. Arrivati sul posto, gli operatori delle sezioni San Marco e Navigazione, dopo avere calmato gli animi, hanno identificato i facinorosi, tre senza tetto, due cittadini ungheresi, un uomo e una donna, e un cittadino moldavo. Oggetto della lite un cellulare nelle mani dell'ungherese, che il cittadino moldavo sosteneva essere di sua proprietà e per il furto del quale aveva sporto denuncia nei giorni scorsi.

Dopo aver verificato che il telefono fosse realmente quello rubato, gli agenti della Municipale hanno accompagnato i tre negli uffici del Nucleo Operativo per la prosecuzione degli accertamenti. Il cittadino ungherese, sottoposto a  perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama da 7 centimetri. I due ungheresi inoltre sono risultati occupanti abusivi di una casa sfitta con finiture di lusso nei pressi dell'aeroporto Marco Polo di Tessera, dove è stata trovata altra refurtiva. I  proprietari della casa si sono riservati di sporgere querela per invasione di edificio. Il luogo è stato inserito all'interno del programma Oculus e sarà oggetto di continue verifiche da parte del Servizio Sicurezza urbana.

Il cittadino ungherese è stato quindi denunciato per il reato di ricettazione e porto di arma da taglio.

Venezia, 1 marzo 2018

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top