Raccolte 454 richieste di iscrizione alle scuole dell’infanzia, 39 in più rispetto al 2017. Romor: “Le famiglie confermano la bontà del servizio offerto dalle strutture e dagli insegnanti del Comune”

interno scuola materna
 

Raccolte 454 richieste di iscrizione alle scuole dell’infanzia, 39 in più rispetto al 2017. Romor: “Le famiglie confermano la bontà del servizio offerto dalle strutture e dagli insegnanti del Comune”

13/02/2018

Si sono chiuse ieri le procedure per l’iscrizione alle scuole dell’infanzia del Comune di Venezia che si sono attestate a quota 454 rispetto alle 415 dello scorso anno invertendo, così, un trend che durava da anni. Trentanove bambini in più rispetto al 2017 con un incremento complessivo di oltre il 9%. Un dato ancor più significativo se si considera che nel 2015, anno di nascita dei bambini che si iscrivono quest’anno alla scuola dell’infanzia, c'è stato, rispetto al 2014, un calo demografico del 4% nell’intero Comune e addirittura del 7% nelle zone dove sono ubicati gli asili comunali.

Delle 454 iscrizioni pervenute, 244 riguardano bambini maschi e 210 femmine e si ripartiscono sul territorio comunale in questo modo: 139 nella Municipalità di Venezia Murano Burano, 93 in quella di Lido e Pellestrina, 83 a Marghera, 75 a Chirignago – Zelarino e 64 a Mestre.

“L’aumento delle richieste di iscrizioni dei bambini alle scuole materne del Comune di Venezia – commenta l’assessore alle Politiche educative Paolo Romor - dimostra quanto le famiglie stiano apprezzando il servizio educativo che questa Amministrazione fornisce ai bambini. Registrare 39 richieste di iscrizioni in più a fronte di un significativo calo demografico fa emergere che le nostre strutture, le nostre insegnanti, il personale ausiliario e gli uffici amministrativi hanno conquistato il gradimento delle famiglie. E proprio a loro va il nostro ringraziamento.

Inoltre – aggiunge Romor - i dati positivi in merito alle richieste di iscrizioni raccolte dimostrano che non vi sia stato alcun un caos dovuto all’introduzione delle nuove modalità telematiche, anzi si conferma la bontà della scelta di informatizzare le procedure.

Oggi non solo abbiamo un sistema più veloce, che consente al Comune di rispondere in tempi più rapidi, ma diffondiamo l’utilizzo di SPID che permette alle famiglie di fruire di diversi ulteriori servizi, in massima comodità 24 ore su 24 senza doversi presentare agli sportelli degli uffici comunali”.

Si ricorda infine che, per quanto riguarda gli Asili nido comunali, le iscrizioni chiuderanno il prossimo il 15 marzo.

 

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top