Film in programmazione dall'8 al 13 febbraio 2018

Programmazione dall'8 al 14 febbraio 2018_1
Programmazione dall'8 al 14 febbraio 2018_2
 

Film in programmazione dall'8 al 13 febbraio 2018

08/02/2018

Le novità

Arriva al Rossini, da giovedì 8 febbraio, l’ultimo atteso film del vecchio leone del cinema, Clint Eastwood Ore 15:17 – Attacco al treno: il 21 agosto 2015 un tentato attacco terroristico sul treno Thalys n. 9364 diretto a Parigi viene sventato da tre giovani americani in viaggio attraverso l’Europa. Girato anche a Venezia, il film ripercorre le vite di questi tre amici. Anticipiamo che martedì 13 tutti gli spettacoli saranno in versione originale con sottotitoli.

Final Portrait – L’arte di essere amici, girato da Stanley Tucci e con Geoffrey Rush e Armie Hammer (presente anche in Chiamami col tuo nome) arriva al Giorgione da giovedì 8. Parigi, 1964. L’artista svizzero Alberto Giacometti gode di successo indiscusso, ma questo non lo distoglie da una vita disordinata, sempre ai limiti della decenza e dell’igiene. Giunto nella capitale francese, lo scrittore americano James Lord gli commissiona un proprio ritratto. Anticipiamo che lunedì 12 tutti gli spettacoli saranno in versione originale con sottotitoli.

In tempo per San Valentino, arriva da giovedì 8 febbraio al Rossini e all’Astra il nuovo capitolo della fortunata trilogia erotica Cinquanta sfumature di rosso. Le vicende sentimentali della giovane Anastasia Steele e del tenebroso Christian Grey proseguono nel capitolo finale della loro travagliata storia. I due amanti sembrano aver raggiunto la giusta armonia di coppia, ma la felicità ritrovata infastidisce qualcuno. Anticipiamo che lunedì 12 al Rossini tutti gli spettacoli saranno in versione originale con sottotitoli.

Proseguimenti

The Post, l’attesissimo film di Steven Spielberg con Tom Hanks e Meryl Streep, pluri-nominato agli Oscar, continua al Rossini. 1971: Katharine Graham è la prima donna alla guida del The Washington Post e Ben Bradlee ne è il testardo direttore. Nonostante siano molto diversi, pubblicano un’inchiesta che svela al mondo intero la massiccia copertura, durata per decenni, di segreti governativi sulla Guerra in Vietnam.

Continua al Giorgione l’ultimo film di Luca Guadagnino, Chiamami col tuo nome. Struggente storia d’amore e amicizia, sullo sfondo della bassa padana durante la calda estate del 1983. Basato sul famoso omonimo romanzo di André Aciman, è candidato a quattro premi Oscar tra cui miglior film. Anticipiamo che lunedì 14 febbraio tutti gli spettacoli saranno in versione originale con sottotitoli italiani.

Prosegue al Rossini fino a mercoledì 7, per poi spostarsi all’Astra da giovedì 8, il film storico L’ora più buia dove l’interpretazione di Gary Oldman nei panni del premier inglese Winston Churchill gli ha già fruttato un Golden Globe, oltre alla nomination all’Oscar. Avvincente ed entusiasmante storia vera che inizia alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale e che vede Churchill, pochi giorni dopo la sua elezione a Primo Ministro della Gran Bretagna, affrontare una delle sfide più turbolente e determinanti della sua carriera: l’armistizio con la Germania nazista.

Continua al Dante, e sbarca anche all’Astra da giovedì 8, la divertente commedia francese C’est la vie – Prendila come viene di Olivier Nakache e Éric Toledano, i registi di Quasi amici. Innamorarsi è difficile ma organizzare un matrimonio perfetto è praticamente impossibile. La sfida è questa per Max, Guy e James, i migliori wedding planner in circolazione. Pierre ed Elena hanno deciso di sposarsi in un magnifico castello poco fuori Parigi e hanno scelto di affidarsi a loro per una giornata indimenticabile...

Sono tornato rimane fino a martedì 6 febbraio al Rossini, mentre da giovedì 8 febbraio verrà proiettato all’Astra (uno spettacolo serale). Remake del film tedesco campione d’incassi, la versione italiana immagina il ritorno ai nostri tempi di Benito Mussolini. La commedia si muove tra l’ilarità che suscita il personaggio visto come parodia di se stesso e l’inquietudine che nasce di fronte alla sua capacità di guadagnarsi un seguito.

Eventi

Al Rossini, martedì 6 e mercoledì 7 febbraio, è in programma My Generation: da un’idea di Michael Caine, immersione in tre capitoli nello spirito rivoluzionario e libertario della swinging London degli anni Sessanta. Tutti gli spettacoli saranno in versione originale con sottotitoli italiani.

Al cinema Giorgione, mercoledì 7 febbraio alle ore 16.30, 19 e 21.30, verrà proiettato, per la rassegna Aspettando gli Oscar, Corpo e anima di Ildikò Enyedi, in nomination come miglior film straniero. La dipendente e il capo di un mattatoio ungherese si accorgono improvvisamente di essere legati da una parentela spirituale. Non possono ignorare l’intimità che li lega così facilmente nei loro sogni, ma non è semplice ricreare nell’ampia luce del giorno la relazione armoniosa delle loro notti solitarie.

Casa del Cinema e Centro Culturale Candiani

Alla Casa del Cinema martedì 6 febbraio continua E una smorfia vi seppellirà. L’umorismo sgraziato di Jerry Lewis con Artisti e modelle (1955) di Frank Tashlin, spettacoli alle ore 17.30 e 20.30. Mercoledì 7 febbraio alle ore 17 ci sarà la presentazione del libro Il cinema secondo Corman (Biblion Edizioni, 2016) di Giulio Laroni, a seguire la proiezione del film I maghi del terrore, di Roger Corman (1963) in versione originale con sottotitoli italiani. Giovedì 8 febbraio altro appuntamento per la rassegna L’umorismo sgraziato di Jerry Lewis con Il nipote picchiatello (1955) di Norman Taurog, spettacoli alle ore 17.30 e 20.30. Venerdì 8 febbraio si ritorna a Roger Corman, un cineasta da riscoprire con la proiezione di I vivi e i morti (1960) di Roger Corman, che prosegue lunedì 12 con L’odio esplode a Dallas (1962), sempre di Corman; entrambi i titoli alle ore 17.30 e 20.30 e in versione originale con sottotitoli. Per tutti gli spettacoli la prenotazione è consigliata allo 041.2747140 a partire dalle 9 del giorno di proiezione.

Al Centro Culturale Candiani la rassegna Second Life – Dopo la prima propone martedì 6 febbraio, alle ore 16.30 e 21, Rosso Istanbul (2017) di Ferzan Ozpetek, mentre giovedì 8 febbraio, alle 16.30 e 21, è in programma Lasciati andare (2017) di Francesco Amato. Venerdì 9 febbraio, per la rassegna Cinema e disabilità, ci sarà alle ore 17 Pulce non c’è (2012) di Giuseppe Bonito.

Grazie per l’attenzione.

Vi aspettiamo nelle sale del Circuito Cinema

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top