Polizia municipale: sgomberate le “casette” di Forte Marghera e la campata delle Rampa “Troso”. Interventi anche in via Salettuol

Operatore PM
 

Polizia municipale: sgomberate le “casette” di Forte Marghera e la campata delle Rampa “Troso”. Interventi anche in via Salettuol

21/12/2017

Proseguono le operazioni di controllo del territorio da parte della Polizia Locale di Venezia: ad intervenire, questa volta, sono state le unità antidegrado del Servizio Sicurezza urbana nell'ambito dl programma di rigenerazione urbana “Oculus”.

In esecuzione di un ordine di sgombero emesso dal sindaco di Venezia, questa mattina è stata liberata da persone e cose l'area delle “casette” esterne del Forte Marghera. Le operazioni di sgombero, iniziate verso le 7.30, hanno visto impegnati otto operatori di Polizia Locale e personale di Veritas Spa. Complessivamente, tra mattino e pomeriggio, sono stati riempiti tre autocarri con materassi, letti, mobiletti, tavoli, stufe, stoviglie ed immondizia di vario tipo.

Le due case sgomberate erano state occupate da circa venti soggetti di vari nazionalità, tra cui tre cittadini pakistani di 27, 40 e 49 anni, due cittadini gambiani di 23 anni, una cittadina romena di 29 anni, un cittadino tunisino di 40 anni, l'unico, quest'ultimo, sprovvisto di documenti di identificazione, sottoposto quindi a fermo di identificazione e condotto al Comando di Polizia Locale per essere fotosegnalato. 

Altissimo il livello di degrado delle due strutture, con immondizia sparsa ovunque e segni di ratti in attività. La cittadina romena, inoltre, presentava gravissime tumefazione al volto, conseguenza di una aggressione patita in piena notte. La donna è stata visitata in Pronto soccorso. Dopo lo sgombero, una squadra di operai Veritas ha provveduto infine al ripristino delle chiusure con lavori in muratura.

Sempre nella mattinata odierna, le squadre del Servizio Sicurezza urbana sono intervenute in via Salettuol a Mestre, da tempo in situazione di degrado causata dalla presenza di tossicodipendenti che utilizzano una delle rampe di accesso ai garage condominiali per dormire al coperto ed assumere sostanze. Nonostante le grate e cancelli posizionati in piena collaborazione con i proprietari per ovviare a questa situazione, gli operatori della Municipale hanno trovato due giovani donne tossicodipendenti all'interno dei locali; sono in corso accertamenti per capire chi abbia fornito loro la chiave. Nel frattempo l'amministratore ha provveduto alla sostituzione dei blocchetti delle serrature.

Sempre nell'ambito del programma “Oculus”, infine, nei giorni scorsi, è stato completato lo sgombero della rampa “Troso”, sempre in collaborazione con personale Veritas. Anche in questo caso sono stati sgomberati una ventina di giacigli e rimossi due autocarri di immondizie varie, tende, letti, mobili, divani e materiale per improvvisate cucine da campo. Sono inoltre state ripristinate le chiusure in metallo elettrosaldato.

Venezia, 21 dicembre 2017

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top