L’assessore Zaccariotto al restauro del monumento dedicato a Giorgio Emo Capodilista

busto Giorgio Emo Capodilista
 

L’assessore Zaccariotto al restauro del monumento dedicato a Giorgio Emo Capodilista

04/12/2017

L’assessore comunale ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, è intervenuta questa mattina, lunedì 4 dicembre, ai Giardini Napoleonici di Castello, alla cerimonia per la conclusione dei lavori di restauro del monumento funebre dedicato al generale di divisione durante la Prima Guerra Mondiale, Giorgio Emo Capodilista, realizzati in occasione delle commemorazioni del centenario della Grande Guerra.

A Pozzuolo del Friuli, il 30 ottobre 1917, la brigata comandata da Giorgio Emo Capodilista, affrontò gli austroungarici. Sul campo morirono più dei due terzi dei soldati, ma si riuscì ad evitare la sconfitta e a superare il Tagliamento. Al generale per tale impresa fu attribuita la croce di cavaliere dell’Ordine militare di Savoia.

“Come Amministrazione comunale – ha esordito l’assessore Zaccariotto portando i saluti del sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro – siamo fieri di questo restauro, perché ha un duplice significato: quello del ricordo della Grande Guerra, un ricordo che per tutti noi è doveroso rispettare, anche attraverso la conservazione di questi simboli, e quello dell’impegno da parte di privati che, per motivi di carattere affettivo, storico e culturale, si fanno carico di  mantenere e restaurare i simboli importanti della nostra città e della nostra storia.

Ora, in un luogo così vissuto e frequentato come questo, tutti potranno ammirare questo busto e ricordare un uomo che ha lasciato un segno nella storia del nostro Paese. Spero lo facciano soprattutto i ragazzi e che chiedano informazioni su chi era e cosa ha fatto Giorgio Emo Capodilista. Un grazie quindi da parte dell’Amministrazione comunale e dei cittadini a tutti coloro che si sono adoperati per realizzare questo restauro: il nostro compito di amministratori infatti è anche quello di metterci al fianco di singoli cittadini, privati o comitati che lo desiderano, per lavorare in maniera sinergica e proficua”.

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top