Consegnate a Pellestrina 43 pertinenze a servizio dei residenti e per l’attività ittica. Colle: “Il primo step di un progetto più complessivo di riordino paesaggistico”. Scarpa “Marta”: “Grazie al sindaco e alla Giunta per l'attenzione alle isole"

vicesindaco e abitanti Pellestrina
 

Consegnate a Pellestrina 43 pertinenze a servizio dei residenti e per l’attività ittica. Colle: “Il primo step di un progetto più complessivo di riordino paesaggistico”. Scarpa “Marta”: “Grazie al sindaco e alla Giunta per l'attenzione alle isole"

01/12/2017

 

Questa mattina, a Pellestrina, la Vicesindaco di Venezia Luciana Colle e il Consigliere delegato alle Isole Alessandro Scarpa “Marta”, hanno consegnato le chiavi di 43 manufatti adibiti a strutture di pertinenza di alloggi di edilizia residenziale pubblica e di pertinenza ittica.  Più precisamente, 27 nella località di Portosecco e 16 a San Pietro in Volta. Presente anche Danny Carella, Presidente della Municipalità.

“La realizzazione delle pertinenze – commenta Colle - si inserisce nella programmazione triennale 2014-2016 che l’Amministrazione comunale ha stilato per la valorizzazione delle attività economiche tradizionali dell’Isola e per la difesa della residenzialità da perseguire anche mediante un miglioramento degli standard abitativi. Abbiamo sentito i cittadini e ascoltato le loro esigenze. Quanto abbiamo fatto, va in questa direzione e, aver potuto consegnare direttamente agli interessati questi fabbricati, ci rende particolarmente orgogliosi. Da oggi 43 famiglie potranno contare su nuovi spazi per le loro residenze e le loro attività. E proprio in quest’ottica – continua Colle - annuncio che l’intervento di Portosecco e San Pietro in Volta è solamente un primo stralcio del progetto più ampio di riordino paesaggistico e ambientale dello spazio aperto dell’Isola di Pellestrina che, per l’appunto, prevede interventi mirati tendenti alla riorganizzazione delle pertinenze così da garantire spazi più ampi agli alloggi comunali e per dare risposte concrete alle ridotte dimensioni degli stessi. I lavori effettuati non hanno previsto solamente al costruzione dei manufatti, ma altresì il posizionamento di elementi di arredo urbano e alberature, l'individuazione di percorsi pedonali interni tra fronte laguna e fronte murazzi e di raccordo con la viabilità carrabile comunale. Un ulteriore dimostrazione dell'interesse della Giunta a tutela della residenzialità. Abbiamo lavorato in silenzio, senza annunci né proclami, portando risultati concreti".

“Questa Amministrazione comunale e, in particolar modo il sindaco Luigi Brugnaro, - commenta Scarpa "Marta" - stanno dimostrando di avere a cuore Pellestrina, le sue località e le isole in generale. Quello che ho avuto l’onore di compiere questa mattina con la vicesindaco Colle rappresenta solamente un ulteriore tassello di un quadro complessivo di interventi che stanno rendendo la nostra Isola non solo più vivibile ma anche più bella. La Giunta, in questi due anni e mezzo, anche grazie all’impegno dell’assessore ai Lavori Pubblici Francesca Zaccariotto, ha, per esempio, eseguito interventi straordinari sui collettori per oltre 250 mila euro, asfaltato strade e risistemato marciapiedi per oltre 300 mila euro, fatto la manutenzione straordinaria dei campi da calcio Marella e a S. Pietro in Volta per complessivi 100 mila euro, abbiamo costruito da zero il Pontile di sbarco per i disabili di fronte al Municipio per 20 mila euro, stiamo sistemando cinque coppie di fermate Actv con un impegno di spesa di 250 mila euro e, abbiamo finalmente realizzato la tanto attesa pista ciclabile da San Pietro in Volta alla località La Mara per oltre 300 mila euro. Tutto questo senza contare i lavori eseguiti nelle scuole che nella sola estate scorsa, ad esempio, ci hanno visto impegnati per ottenere i certificati di prevenzione incendi. Complessivamente, quindi, abbiamo investito oltre 1,2 milioni di euro destinati alla collettività, oltre a quelli che stanzieremo a breve grazie al Patto per Venezia siglato con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tutti interventi che il Comune ha fortemente voluto – conclude Scarpa "Marta" - non solo per riqualificare l’area, ma per metterla in sicurezza e per fornire un supporto alle attività produttive tradizionali lagunari e alla salvaguardia della residenzialità nell’Isola”.

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top