Oggi da Venezia iniziano i “Moskow Days”. Nei prossimi giorni tappe a Bolzano, Milano e Genova

Sindaco e delegazione moscovita
 

Oggi da Venezia iniziano i “Moskow Days”. Nei prossimi giorni tappe a Bolzano, Milano e Genova

18/09/2017

Si inaugurano oggi a Venezia i “Moskow Days”, che la Città di Mosca organizza da anni per far meglio conoscere la capitale all'estero e che quest'anno, in Italia, coinvolgerà, fino a martedì 26 settembre, oltre al capoluogo lagunare, anche le città di Bolzano, Milano e Genova, proponendo una serie di appuntamenti e manifestazioni, dedicati a business, turismo, cultura e spettacolo.

Ad accogliere questa mattina a Ca' Farsetti la nutrita delegazione moscovita – composta, tra gli altri, dall'assessore per le Relazioni esterne economiche ed internazionali di Mosca, Sergey Cheremin, dal rappresentante della Duma di Mosca, Evgeniy Gerasimov, e dal vice capo Dipartimento per le Relazioni economiche con l'estero e internazionali, Kuzmin Ilya, accompagnati dal console generale della Federazione Russa a Milano Alexander Nurizade - c'era il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

Dall'incontro, che si è svolto in un clima estremamente cordiale, è emersa una piena condivisione di vedute, che verrà concretizzata in un Protocollo d'intesa triennale tra le due città. Pronto entro la fine dell'anno, il documento fungerà da quadro di riferimento per lo sviluppo di azioni puntuali da realizzarsi in diversi settori, dallo sviluppo economico alla gestione del patrimonio artistico, dalla cultura allo sport.

“Lo sport è una forma di cultura e unisce i popoli – ha esordito il primo cittadino di Venezia, dopo aver dato il benvenuto alla delegazione, dato che proprio dallo sport è iniziato lo scambio di opinioni –: noi riteniamo importante investire in entrambi i settori, puntando in particolare a creare opportunità per i giovani. Ma l'essenziale per noi qui oggi è la definizione dei contenuti del Protocollo che andremo a firmare: è un atto che sancisce una collaborazione bilaterale sulla gestione delle città e sulle buone pratiche che tra queste possono svilupparsi. Così il rapporto diventa diretto, si accorciano i tempi, si trattano grandi temi, come ad esempio quello della risorsa dell'acqua o dei fenomeni migratori, partendo però dalla nostra quotidianità”. Il sindaco ha colto l'occasione per invitare a Venezia, al prossimo Forum internazionale “Mille città, milioni di cittadini: un progetto per il nostro futuro”, che ogni anno il Comune organizza a settembre, il suo omologo di Mosca, affinché possa portare la propria esperienza al tavolo di discussione, al quale siedono rappresentanti di varie parti del mondo. Riferendosi poi all'embargo imposto alla Russia, il primo cittadino ha poi ribadito la sua contrarietà: “Se i rapporti tra le nostre città andranno bene, sarà un esempio concreto per dimostrare che la via delle sanzioni non paga”. E per portare un paio di esempi concreti, il sindaco Brugnaro ha voluto ricordare la questione della Superjet International, riportando l'idea condivisa con il viceministro russo di creare un parco tecnologico aeronautico, per il rilancio del settore, che è fuori dall'embargo. Di fondamentale  importanza è la promozione del vetro di Murano a Mosca: “Aiutateci a far conoscere questa eccellenza. E potremmo creare d'altra parte occasioni per artisti russi di realizzare nelle nostre fornaci loro opere”.

“La Città di Mosca ha voluto proporre questo accordo, con il sostegno della Duma, proprio per giungere a risultati concreti in diversi settori – ha poi spiegato il capo della delegazione russa, assessore Cheremin, dopo aver ringraziato il sindaco e l'Amministrazione comunale per aver reso possibile la realizzazione dei “Moscow Days” a Venezia -. In particolare siamo interessati allo scambio di esperienze nel campo della gestione dei beni e del patrimonio culturale, ma siamo assolutamente pronti anche a stilare un vero e proprio sistema di concorsi in ambito culturale, a cui possano partecipare giovani delle nostre città, fornendo loro un'occasione di scambio e crescita. Ci piacerebbe anche introdurre uno scambio tra scuole d'arte. Per quanto riguarda le relazioni tra città, condividiamo pienamente questo approccio dal basso. Anche Mosca organizza diversi forum e convegni di portata internazionale. Riguardo al clima siamo molto attivi nel programma C40, ma anche riguardo l'educazione e le problematiche urbane, quindi ben vengano ulteriori occasioni di confronto”.

Al termine dell'incontro è seguito lo scambio dei doni tra il sindaco con l'assessore Cheremin e il rappresentante della Duma Gerasimov.

Il programma dei “Giorni moscoviti” a Venezia ha previsto, per oggi, il Forum “Mosca-Venezia: conservando le tradizioni, costruiamo la città del futuro” alla Fondazione Giorgio Cini; nel pomeriggio, alle ore 15 una amichevole di basket al palasport Ancilotto a Mestre tra una squadra giovanile di Mosca la giovanile della Reyer. Di nuovo a Venezia, invece, alle ore 19, l'esibizione della Banda dei Cadetti in Campo Sant'Angelo, per concludersi la sera, alle ore 20, con il concerto, gratuito e aperto alla cittadinanza, al Gran Teatro La Fenice, del famoso coro russo “Turetsky”, a cui, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, parteciperà la vicesindaco, Luciana Colle.

Venezia, 18 settembre 2017

Today the Moskow Days start in Venice. In the following days, events in Bolzano, Milan and Genoa
Mayor Brugnaro is ready to sign a Memorandum of Understanding with Moscow:
"It is in the relationship between cities that concrete ideas can be realized"

The "Moskow Days" inaugurated today in Venice, an initiative the City of Moscow has been organizing for years to get to know the capital abroad. This year, in Italy, the event will involve, in addition to the capital of the lagoon, also the cities of Bolzano, Milan and Genoa, proposing a series of events and initiatives dedicated to business, tourism, culture and entertainment.

The mayor of Venice, Luigi Brugnaro welcomed this morning at Ca 'Farsetti the Moscow delegation composed by several representatives, among whom: the Councilor for Economic External Relations and International Moscow, Sergey Cheremin, the representative of the Moscow Duma, Evgeniy Gerasimov, and the Deputy Head Department for Foreign Relations and International Relations, Kuzmin Ilya, accompanied by the Consul General of the Russian Federation in Milan Alexander Nurizade.

From the meeting, which was held in a very friendly atmosphere, emerged there is a full sharing of views, which will be materialized in a three-year Memorandum of Understanding between the two cities. Ready by the end of the year, the document will serve as a framework for the development of timely actions to be carried out in various fields, from economic development to art heritage management, from culture to sport.

"Sport is a form of culture and brings people together - said the mayor of Venice, after welcoming the delegation; the exchange of opinions started precisely from sport -: we consider important to invest both in culture and sports' sectors, in particular to create opportunities for young people. What is essential for us here today is defining the content of the Memorandum we are going to sign in order to establish a bilateral partnership on city management and best practices which might be developed.

So the relationship is direct, the time is shorten, main issues are treated, such as water resource or migration, starting from our everyday life. "The Mayor took the opportunity to invite in Venice the city of Moscow to the next International Forum "One thousand cities, millions of citizens: a vision for our future", which the city organizes each year in September, so that Moscow’s experience may be shared with other cities at the discussion table including representatives from various parts of the world. Referring to the embargo imposed on Russia, the first citizen then reiterated his disagreement: "If the relations between our cities are going well, it will be a concrete example to show that the way of sanctions is not efficient."

To bring a couple of concrete examples, Mayor Brugnaro wanted to recall the issue of Superjet International, reiterating the shared idea with the Russian Deputy Prime Minister to create an aeronautical technology park for the revival of the industry, which is out of the embargo. Of extreme importance is the promotion of Murano glass in Moscow: "Help us to make this excellence known. And we could create opportunities for Russian artists to produce their works in our furnaces"

"The Moscow City wished to propose this agreement, with the support of the Duma, to achieve concrete results in several areas," explained the Head of the Russian delegation, Councilor Cheremin, after thanking the mayor and the municipal administration for making it possible to realize the "Moscow Days" in Venice. In particular, we are interested in exchanging experiences in the field of  cultural heritage management, moreover we are ready to create a real system of cultural competitions, to which young people from our cities can participate, some opportunities for exchange and growth. We would also like to introduce an exchange programme between art schools. As far as relations between cities are concerned, we share this bottom-up approach. Moscow also organizes various international forums and conferences. Regarding climate change, we are very active in the C40 Program, and also engaged in education and urban issues, so there are more opportunities for exchange."

The end of the meeting was followed by the exchange of gifts between the Mayor with Cheremin and Duma Gerasimov.

Today the "Moscow Days" program in Venice foresees the "Moscow-Venice Forum: Preserving Traditions, Building the City of the Future" at the Fondazione Giorgio Cini; in the afternoon, at 15 o'clock a basketball friendly game will take place at the Palasport Ancilotto in Mestre between a youth team in Moscow Reyer's youth. Back to Venice, at 19:00, the Banda dei Cadetti will play in Campo Sant'Angelo, to conclude in the evening, at 20 o'clock, with the concert at Gran Teatro La Fenice, the famous Russian choir "Turetsky" to which the deputy mayor, Luciana Colle, will take part in representing the municipal administration.

 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top