Da Shanghai a Venezia in 5 giorni: nuovo record di percorrenza lungo la Via della seta

Mar e Zietlow
 

Da Shanghai a Venezia in 5 giorni: nuovo record di percorrenza lungo la Via della seta

28/08/2017

 

Cinque giorni, 18 ore, 22 minuti: è questo il nuovo record mondiale stabilito dal pilota tedesco Rainer Zietlow, insieme ai due copiloti russi Peter Bakanov e Dimitry Makarov, per percorrere in automobile, da Shanghai a Venezia, l'antica Via della seta sulle tracce di Marco Polo. A presentare il risultato dell'impresa è stato questa mattina lo stesso Zietlow, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Ca' Farsetti alla presenza dell'assessore comunale al Turismo, Paola Mar, della responsabile dell'Area Promozione e relazioni istituzionali dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Federica Bosello, di alcuni rappresentanti delle Istituzioni portuali, e del console onorario della Repubblica federale di Germania in Venezia, Paola Nardini. Presenti inoltre alcuni rappresentanti degli sponsor dell'impresa.

“Era una sfida - ha esordito Mar nel ringraziare tutte le persone e le Istituzioni che hanno collaborato alla riuscita dell'iniziativa - ed è stata vinta, nel solco di quella che è stata e continuerà ad essere la millenaria vocazione mercantile e diplomatica di Venezia. Un'impresa, quella di Zietlow, che sottolinea ancora una volta, attraverso la Via della seta, lo stretto legame tra Venezia e la Cina e allo stesso tempo rinsalda il gemellaggio tra la nostra città e quella di Suzhou e riafferma la vicinanza con la Germania”. “Venezia dunque, ora come in passato, – ha ribadito l'assessore al Turismo – al centro delle relazioni diplomatiche, come conferma anche la seconda edizione del forum “Mille città, milioni di cittadini” in programma il 4 settembre, che vedrà protagonisti i sindaci di numerose città di tutto il mondo”.

Partiti da Venezia il 25 luglio scorso, i piloti hanno percorso i 12.575 km che separano Shanghai dal Porto di Venezia. Alla partenza da Shanghai, il 19 agosto, è scattato il count down ufficiale del World record, che è stato poi certificato dalla Polizia di frontiera, in coordinamento con lo staff dell'area Sicurezza del Porto di Venezia, la sera del 24 agosto, al momento del rientro a Venezia, nell'area del waterfront di Santa Marta.

“Città e porto – ha sottolineato Bosello - tornano a lavorare assieme. Mercanti e diplomazia sono stati da sempre il cuore pulsante di Venezia nei secoli. Venezia, vale la pena ricordarlo, è da sempre città portuale, le imprese dei mercanti erano le imprese dei veneziani. Oggi, in qualche modo, torniamo sui ricorsi della storia e condividiamo con il Comune di Venezia il raggiungimento di questa 'impresa' simbolica”. “L'impresa di Zietlow - ha poi ricordato Bosello – rappresenta il simbolo di quella sfida a creare ponti, non solo commerciali, che il Porto ha lanciato con il nuovo logo 'Bridging the World since forever', presentato proprio in Germania ad una delle primarie fiere del settore”. Sulla rilevanza sportiva ma anche diplomatica dell'impresa si è soffermata Nardini: “Ripercorrere la via della seta sulle strade solcate da Marco Polo quasi 800 anni fa è la dimostrazione che tutto deve cambiare perché alla fine non cambi nulla”. Un ringraziamento particolare è stato infine rivolto sia da Mar che da Bosello alle Istituzioni portuali per il loro lavoro quotidiano, spesso silenzioso ma fondamentale. 

Di grande avventura ha parlato Rainer Zietlow, raccontando un viaggio in territori ancora carichi di simboli legati alla celebre impresa di Marco Polo. “Sono molto soddisfatto di questo risultato” – ha concluso il pilota tedesco, ricordando che una parte del budget messo a disposizione dagli sponsor è stato destinato al sostegno dei bambini in Uzbekistan.

L'incontro si è infine concluso con il tradizionale scambio dei doni.

Venezia, 28 agosto 2017

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top