Episodi di disordine e degrado legati all'assunzione di bevande alcoliche: l'ordinanza del sindaco per la tutela della sicurezza e l'incolumità pubblica

LParticolare facciata ca' loredana
 

Episodi di disordine e degrado legati all'assunzione di bevande alcoliche: l'ordinanza del sindaco per la tutela della sicurezza e l'incolumità pubblica

28/07/2017

 

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha emanato oggi un'ordinanza con un provvedimento urgente per la tutela della sicurezza urbana e l'incolumità pubblica in relazione agli episodi di disordine e degrado legati all'assunzione di bevande alcoliche.

Con questa disposizione si vieta, su tutto il territorio comunale, l'assunzione di bevande alcoliche di qualsiasi genere, tipologia e gradazione al di fuori dei luoghi autorizzati alla somministrazione e dei relativi plateatici. Il divieto varrà nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dei mesi di agosto, settembre e ottobre dalle ore 18 fino alle 8 del giorno successivo.

L'ordinanza sindacale è avvenuta in applicazione della recente legge n. 48 del 18 aprile 2017 di conversione del decreto legge 14 del 20 febbraio 2017 recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza nelle città”, meglio nota come “decreto Minniti”. 

In risposta ai casi verificatisi in città – si legge nel provvedimento – di gruppi di persone, anche molto giovani, arrivate già ubriache in alcuni locali pubblici, tanto da rendere necessario il ricorso a cure ospedaliere, o di veri e propri “tour alcolici” in occasione di eventi come addii al celibato/nubilato, e per scongiurare episodi di turbamento della sicurezza urbana e dell'incolumità pubblica legati all'assunzione di bevande alcoliche, l'ordinanza vieta in tutto il territorio comunale, nelle giornate di venerdì, sabato e domenica dei mesi di agosto, settembre eottobre 2017, l'assunzione di bevande alcoliche di qualsiasi genere, al di fuori dei luoghi autorizzati alla somministrazione e dei relativi plateatici; in assenza di plateatico il divieto è valido oltre il raggio di 5 metri dal perimetro esterno del locale. È inoltre vietato, sempre nei medesimi orari, il trasporto senza giustificato motivo di bevande alcoliche.

Un'ordinanza simile è sta già sperimentata l'anno scorso, dopo aver ascoltato le richieste di aiuto dei cittadini e degli esercenti, in Campo Santa Margherita e le zone limitrofe, da San Pantalon a Campo San Barnaba, ottenendo un positivo riscontro. Ora è stato deciso di estendere a tutta la città – centro storico, isole e terraferma – il divieto nell'ottica di tutelare il decoro della città e salvaguardare l'incolumità dei propri cittadini.

Nello specifico l'ordinanza entrerà in vigore alle ore 18 di venerdì 4 agosto 2017. Ai trasgressori verranno comminate sanzioni da 25 a 500 euro, con pagamento in misura ridotta fissato a 50 euro, salvo spese di notifica e altri oneri di legge.

Venezia, 28 luglio 2017

 

 

Argomenti: 

Unisciti al canale Telegram del Comune di Venezia

Top